GOVERNI LOCALI / Enti locali
Invorio: dove le tasse non pagate si saldano lavorando per la comunità
Cinzia Bovio, La Stampa, 15 luglio 2015
15 luglio 2015

Il cittadino non ha i soldi per pagare le tasse comunali? Nessun problema. Da oggi può pagare il suo debito potando gli alberi, imbiancando i locali della scuola materna o aiutando i netturbini a tenere pulito il centro storico. Si chiama «baratto amministrativo» e a Invorio, un piccolo comune di 4500 abitanti tra le colline novaresi che si affacciano sul lago Maggiore, è realtà.

Il sindaco Dario Piola per la prima volta ha messo in pratica una misura introdotta otto mesi fa dallo «Sblocca Italia». La legge di riferimento è la 164/2014, art. 24: «misure di agevolazione della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio».

Secondo il regolamento comunale possono chiedere volontariamente il baratto amministrativo i residenti maggiorenni con indicatore Isee non superiore a 8.500 euro con tributi comunali non pagati o che hanno ottenuto contributi come inquilini morosi negli ultimi 3 anni. Due cittadini si sono già messi in fila. Una richiesta è al vaglio, per l’altra c’è già un progetto ad hoc: un’ora di lavoro equivarrà a 7,5 euro. Il primo volontario comincerà lunedì a pulire le strade: lavorerà 4 ore al giorno per circa due mesi. 
Che ne pensate? 


Non puoi pagare Imu e Tasi? Poti alberi e aiuti i netturbini
Cinzia Bovio, La Stampa, 15 luglio 2015

 

 
NON compilare questo campo
 

Lorenzo Bandera | 04.02.2016
Caro Paolo, come puoi vedere ci siamo limitati a riprendere un articolo pubblicato da una testata nazionale, senza dare giudizi positivi o negativi sull'iniziativa. Se vuoi contribuire in qualche modo al dibattito su questo tema siamo disponibilissimi ad ospitare eventuali contributi. Buona giornata!
  1356

Paolo Pozzani | 01.02.2016
Penso che dobbiate trattare con molta piu' prudenza questa faccenda del "baratto amministrativo". C'e' gia' abbastanza confusione. Al di la' dell'apprezzamento di sindaci e operatori sociali, ci sono seri e motivati dubbi da parte di chi coltiva il diritto amministrativo. Ed anche da chi sa cosa sia la "sussidiarieta orizzontale" e la vuole promuovere davvero. Si veda quello che dice LABSUS a proposito del "baratto"... Decisamente negativo.E comunque: l'art. 24 dello Sblocca Italia non parla affatto del baratto amministrativo e di morosita' fiscali, bensi' dell'apporto sussidiario dei cittadini organizzati. Tutt'altra cosa dei lavoretti (della gleba?) in cambio di sconti fiscali sull'arretrato.
  210

antonio | 16.07.2015
Fantastico... speriamo che queste persone, che non riescono a pagare le tasse comunali, svolgano il loro lavoro "barattato" con dedizione e amore. Viva il buon senso civico e il principio del "buon padre di famiglia"
  199