Responsabilità Sociale d’Impresa in Piemonte: l’intesa tra Regione e Unioncamere
Il 12 novembre 2009, Regione Piemonte e Unioncamere hanno firmato un protocollo d’intesa triennale in materia di “sviluppo economico e competitività territoriale”. L’obiettivo è quello di coniugare la mission del sistema camerale, legata allo sviluppo della produttività delle imprese, con le attribuzioni regionali in materia di politiche territoriali, in un’ottica di sostenibilità sociale ed ambientale.
 
L'intesa sull'infanzia tra il Comune di Pianoro e Marchesini Group
La società Marchesini Group nel mese di marzo ha siglato con il Comune di Pianoro (BO) un accordo che consentirà ai figli dei propri dipendenti di accedere ai nidi comunali a costi contenuti, grazie ad alcuni posti aggiuntivi sovvenzionati direttamente dall’Azienda.
 
L'innovazione istituzionale al tempo della crisi: la fondazione per le scuole dell’infanzia di Modena
I vincoli imposti dal patto di stabilità interna e dalle misure di austerità prese a livello nazionale per fronteggiare la crisi finanziaria stanno determinando difficoltà molto rilevanti per gli enti locali a garantire i servizi ai cittadini. Oltre ai problemi di carattere economico derivanti dalla riduzione dei trasferimenti, altrettanto gravi sono i vincoli normativi posti all’assunzione del personale, che rischiano di condizionare le scelte gestionali delle amministrazioni locali. Il Comune di Modena sta mettendo a punto una soluzione innovativa, che cerca di contemperare la necessità di garantire i servizi per l’infanzia in presenza di forti vincoli alle assunzioni pubbliche e quella di salvaguardare un’esperienza di qualità riconosciuta a livello nazionale e internazionale.
 
Il convegno “Famiglia e lavoro: politiche di conciliazione” e la presentazione del progetto audit nella Regione Veneto
Nel corso dell'iniziativa, organizzata presso il Crowne Plaza di Padova, si è trattato di famiglia e mondo del lavoro e delle possibili politiche di conciliazione da mettere in campo per bilanciare queste due sfere. Ai lavori hanno partecipato accademici ed esperti del tema, oltre ad esponenti di istituzioni nazionali, estere e comunitarie.
 
Lombardia e PMI: presentato il bando per la conciliazione
Giovedì 15 marzo 2012 e stato presentato a Milano il bando regionale per favorire la conciliazione vita-lavoro nelle piccole e medie imprese. L’evento, organizzato dallo Sportello CSR della Camera di Commercio di Milano e dall’Assessorato Occupazione e Politiche del Lavoro della Regione Lombardia, ha raccolto un pubblico eterogeneo composto di datori di lavoro, consulenti e cooperative sociali. Il bando offre alle aziende fino a 249 dipendenti un servizio di consulenza gratuito finalizzato all’introduzione di strumenti di flessibilità per i dipendenti, che riescano anche a conciliarsi con gli obiettivi di produttività aziendale.
 
Welfare, lavoro e sviluppo: competitività e coesione sociale sono ancora un binomio possibile?
La Conferenza Generale del Welfare promossa dalla Città di Torino ha proseguito i suoi lavori con un nuovo laboratorio tematico su welfare, lavoro e sviluppo. Anche in questa occasione il laboratorio ha visto una ampia partecipazione di pubblico ed è stata l’occasione per riflettere di questo rilevante tema con esponenti del mondo industriale, delle parti sociali e della cooperazione.
 
Uno sviluppo umano sostenibile: il caso basco
Juan José Ibarretxe Markuartu, primo ministro basco dal 1999 al 2009, ha recentemente redatto un interessante rapporto sulla linea politica adottata nei Paesi Baschi nell’ultimo decennio. A partire dalla fine degli anni Novanta, la politica economica e quella sociale basca si sono sempre più orientate all’impiego degli strumenti dell’innovazione, favorendo la nascita di network pubblico-privati in grado di garantire un efficiente utilizzo delle risorse in chiave di sviluppo umano sostenibile.
 
Innovazione sociale per l’inclusione attiva: le città europee si mobilitano
Nel mese di febbraio, il network “Cities for Active Inclusion” ha pubblicato una raccolta di iniziative sociali innovative lanciate a livello locale per promuovere l’inclusione attiva di soggetti svantaggiati. La nozione di “inclusione attiva”, seguendo le linee di una recente raccomandazione della Commissione europea, fa riferimento all’insieme delle iniziative volte a promuovere l’inclusione sociale delle persone escluse dal mercato del lavoro attraverso un approccio integrato che comprende misure di sostegno al reddito, interventi per l’inserimento lavorativo e servizi sociali.
 
Il Convegno “Per un nuovo welfare: esperienze generative”
Il giorno 13 gennaio, presso la Sala Polivalente di Regione Emilia-Romagna, si è svolto il convegno “Per un nuovo welfare: esperienze generative”. L’iniziativa è stata l’occasione per presentare alla cittadinanza i risultati di una ricerca promossa dalla Regione, e per riflettere attorno a formule innovative di collaborazione tra pubblico, privato for profit e Terzo settore nel welfare locale.
 
Conciliazione in tempi di crisi economica: il ruolo delle amministrazioni pubbliche locali e dell’impresa
“In un contesto di crisi, le politiche di riconciliazione sono molto importanti. Tuttavia, pur essendo ai primi posti nell’agenda dei bisogni, l’impegno verso il tema è particolarmente arduo in tempi di austerity e tagli ai bilanci”. Con queste parole Olivier Rouland, Capo dell’Unità “Demografia, Migrazioni, Innovazione Sociale, Società Civile” della Commissione Europea, ha introdotto il workshop “Work-life balance and reform of the welfare state: innovative approaches and practices at regional level”, svoltosi il 25 gennaio a Bruxelles. In occasione della presentazione del Libro Bianco della Regione Lombardia “Roadmap per la conciliazione famiglia-lavoro”, i massimi esperti sul tema sono giunti a una sintesi del dibattito corrente sui temi della conciliazione, con una particolare attenzione alle implicazioni dall’attuale congiuntura economica.
 
La Regione Sicilia punta sul microcredito per sostenere le famiglie in tempo di crisi
“La crisi che stiamo attraversando si abbatte anche sulle famiglie che hanno bisogno di essere sostenute, proprio quando sono alle prese con improvvise difficoltà economiche”. Queste le parole dell’Assessore regionale per l’economia della Regione Sicilia, Gaetano Armao. Due le strategie messe in campo, in sinergia con gli istituti bancari e le organizzazioni del Terzo settore attivi sul territorio: il microcredito alle famiglie e quello alle micro e piccole imprese.
 
Prima Conferenza Generale del Welfare della Città di Torino
Venerdì 16 dicembre si è tenuta la Prima Conferenza Generale del Welfare della Città di Torino. L’iniziativa è stata promossa dall’Amministrazione comunale come occasione per riflettere, in tempi di ristrettezze finanziarie, su “un nuovo modello di welfare sostenibile” in cui i diversi attori – Città, Asl, Terzo Settore, imprese (sociali e non), Fondazioni – siano chiamati, ancor più che in passato, a giocare un ruolo di co-protagonisti nell’ideazione e nell’implementazione delle politiche sociali.
 
Sogliano al Rubicone: se il Comune pensa ai disoccupati
Il Comune di Sogliano al Rubicone ha stipulato per i suoi cittadini la prima polizza assicurativa in Italia contro la perdita del lavoro. Un progetto innovativo per rispondere ai bisogni del territorio, e al tempo stesso una sfida per il settore assicurativo, che può contribuire alla creazione di nuove soluzioni.
 
La Regione Lazio lancia il voucher per la conciliazione
Nasce il progetto VINCO, finanziato dalla Regione Lazio con il contributo del FSE, per sostenere le lavoratrici attraverso voucher per l'acquisto di servizi conciliazione famiglia-lavoro.
 
Il paese che «obbliga» i disoccupati a lavorare in cambio di solidarietà
Il paese che «obbliga» i disoccupati a lavorare in cambio di solidarietà. Corriere della Sera, 20 ottobre 2011.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13