Luca Mapelli

Laureato nel corso magistrale in Economics and Political Science presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi comparativa sul welfare occupazionale a livello europeo. Precedentemente ha conseguito una laurea triennale in Economia Europea con una tesi sulla sostenibilità del debito pubblico giapponese. Ha lavorato come research intern presso l’Osservatorio Sociale Europeo di Bruxelles, contribuendo al progetto ProWelfare.

 
The Development and Determinants of "Occupational Welfare" in the Recalibration of European Welfare Regimes: a Comparative Perspective
Percorsi di secondo welfare and Centro Einaudi, in collaboration with the European Social Observatory, are pleased to announce the publication of the new 2WEL Working Paper "The Development and Determinants of “Occupational Welfare” in the Recalibration of European Welfare Regimes: a Comparative Perspective" by Luca Mapelli.
 
Misure aziendali per la conciliazione vita-lavoro in Europa: una prospettiva comparata
Negli ultimi decenni, i cambiamenti demografici, spesso riconducibili a evoluzioni dei modelli familiari, hanno profondamente modificato le società europee. In particolare, garantire la possibilità di avere figli senza dover rinunciare alla propria occupazione è di cruciale importanza sociale. Per questa ragione i sistemi di welfare europei si stanno attrezzando per venire incontro alle esigenze di conciliazione dei propri cittadini.
 
Pensioni occupazionali in Europa: una tendenza sostitutiva con risultati variabili
Secondo la Commissione Europea le pensioni occupazionali e private possono favorire la sostenibilità e l'adeguatezza del sistema pensionistico. Tuttavia, alcuni accademici ventilano il rischio di aggravare il dualismo tra cittadini più e meno tutelati a seguito del crescente ruolo del mercato nel contesto previdenziale. Una prospettiva comparata ci è utile per comprendere in che modo, a livello europeo, le pensioni occupazionali si stanno sviluppando in diversi sistemi di welfare.