Chiara Lodi Rizzini

Laureata in Scienze Politiche ed Istituzioni Europee presso l'Università degli Studi di Parma, ha
conseguito la laurea magistrale in Amministrazione e Politiche Pubbliche presso l'Università degli
Studi di Milano discutendo una tesi su “Il reddito minimo in Italia: il caso del Reddito di base per
la cittadinanza in Friuli Venezia Giulia”. Dopo uno stage presso la Ragioneria Territoriale dello Stato,
entra a far parte del Laboratorio di Percorsi di secondo welfare nel dicembre 2012. Dopo essersi
occupata principalmente di innovazione del welfare locale, social housing e politiche abitative,
da alcuni mesi ha esteso la propria area di ricerca ai temi dell’equilibrio e dell’inclusione sociale,
con particolare attenzione alle politiche giovanili e ale politiche di contrasto alla povertà alimentare.

Vai al profilo completo di Chiara Lodi Rizzini

 

 
Le Fondazioni di impresa di fronte a un Welfare State in trasformazione
SESTO CAPITOLO - Le Fondazioni di impresa possono giocare un ruolo significativo di fronte ai mutamenti del welfare state. Queste realtà, come spiegano Chiara Lodi Rizzini e Eleonora Noia, in molti casi mostrano infatti elementi distintivi del secondo welfare: adottano progetti e modelli di intervento che promuovono l'innovazione sociale, sostengono l'empowerment dei destinatari, impiegano modelli di governance che coinvolgono le comunità, contribuiscono allo stanziamento di risorse economiche per lo sviluppo sociale.
 
Novità sul fronte della filantropia: cosa è successo al Lang Philanthropy Day 2017
Si è svolto il 24 ottobre a Milano il V Lang Philanthropy Day, evento dedicato alla filantropia che ha coinvolto alcune tra le maggiori realtà filantropiche italiane e internazionali. Numerose le esperienze presentate, le novità emerse e i progetti illustrati allo scopo di rendere la filantropia uno strumento sempre più efficace. Vi raccontiamo come è andata.
 
UBI Banca: "Coglieremo le opportunità della riforma del Terzo Settore per sostenere l’imprenditoria sociale"
UBI Banca ha presentato la propria candidatura per operare nell'ambito del Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti di ricerca. Lo ha reso noto Letizia Moratti, Presidente del Consiglio di Gestione di UBI Banca, nel corso del convegno "La riforma del Terzo Settore e gli strumenti di finanziamento". Secondo le stime del MISE, questo meccanismo consentirà l'erogazione di finanziamenti in favore di progetti di investimento per un importo complessivo pari a circa 325 milioni di euro.
 
Milano lancia un bando sull’agricoltura periurbana
Il Comune di Milano ha pubblicato il primo bando del progetto europeo "OpenAgri. New skills for new Jobs in periurban agriculture" per creare un laboratorio con cui testare idee e progetti innovativi in ambito agrifood. L’obiettivo è duplice: riattivare il rapporto tra città e campagna attraverso la valorizzazione del territorio e costruire nuove traiettorie di sviluppo economico attraverso l’incontro di tradizione e innovazione.
 
A New York pasto gratuito in tutte le scuole pubbliche per contrastare il Lunch Shaming
Pasto gratuito per oltre un milione di studenti delle scuole pubbliche. Così la città di New York sta provando a garantire equità tra i suoi studenti e arginare gli episodi di "lunch shaming" e cattiva alimentazione. Chiara Lodi Rizzini ci racconta come gli Stati Uniti stanno affrontando i problemi legati alle mense scolastiche, in particolare ai debiti contratti dalle famiglie verso le scuole. Un tema spesso dibattuto anche nel nostro Paese.
 
Torino fa scuola e sperimenta un modello innovativo per riqualificare due istituti scolastici
Sono stati annunciati a luglio i vincitori del Concorso “Torino fa scuola”, promosso dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Giovanni Agnelli, in collaborazione con la Città di Torino e Fondazione per la Scuola, che prevede la ristrutturazione di due istituti scolastici pubblici grazie alla collaborazione con le comunità scolastiche. Un percorso condiviso che potrà essere replicato anche in altre città.
 
Le misure a sostegno di natalità, famiglia e occupazione femminile
Bassa natalità, bassa occupazione femminile e bassa spesa pubblica destinata alle famiglie: sono alcuni dei maggiori problemi del nostro Paese. Nel tentativo di correggere queste tendenze negative negli ultimi mesi sono state introdotte alcune nuove misure destinate in particolar modo a famiglie e donne. In questo articolo Chiara Lodi Rizzini segnala i principali provvedimenti assunti dallo Stato a sostegno della famiglia, della natalità e dell'occupazione femminile.
 
Progetto Diventerò: in 5 anni sostenuti 235 giovani di talento
Lo scorso 27 maggio, presso il Teatro alla Scala di Milano, si è svolta la cerimonia di consegna dei premi e delle borse di studio erogate nell’ambito del progetto Diventerò, che festeggia i 5 anni di attività. Promosso da Fondazione Bracco, Diventerò è un programma pluriennale finalizzato ad accompagnare i giovani di talento nel loro iter formativo e professionale promuovendo percorsi innovativi di consolidamento tra il mondo accademico e quello del lavoro articolati in 3 ambiti di intervento multidisciplinari: ricerca, percorsi formativi e imprenditorialità.
 
Jobs Act Autonomi, cosa cambia in campo welfare?
Il “Jobs Act degli autonomi” è legge. Dopo due anni di rimbalzi tra Camera e Senato, quest’ultimo ha dato il via libera al provvedimento che inizia a riconoscere diritti e tutele anche ai lavoratori autonomi, in particolare a quegli autonomi che, non rientrando neanche negli ordini professionali, si trovavano fortemente penalizzati nel mercato del lavoro e nel sistema di previdenza attuale. Ma cosa cambia in campo welfare?
 
Valutazione strategica di impatto: complessa ma sempre più necessaria
Nel corso di una due giorni realizzata nell’ambito del V “Corso executive in filantropia strategica”, il Centro Studi Lang ha approfondito il tema della valutazione dell’impatto sociale, ossia del cambiamento che l’agire di una organizzazione produce nel contesto sociale, economico e culturale. Un tema spesso affrontato in modo confuso e poco sistematico, ma che è di crescente importanza in una realtà come quella odierna, dove il costante cambiamento dei bisogni e le scarse risorse disponibili richiedono interventi sempre più flessibili ed efficaci.
 
Povertà e spreco in Emilia Romagna: intervista all’assessore Caselli
Con un export che nel 2015 ha toccato i 5.8 miliardi di euro, l’Emilia Romagna si posiziona tre le regioni leader in Europa nel settore agroalimentare. Abbiamo chiesto a Simona Caselli, Assessore regionale all'agricoltura, caccia e pesca, di raccontarci cosa fa, e cosa potrebbe fare, la Regione in materia di povertà e spreco alimentare per dare a questo patrimonio anche una prospettiva sociale.
 
La responsabilità sociale di impresa in Piemonte
È stato pubblicato il terzo Rapporto sulla responsabilità sociale d’impresa in Piemonte, redatto dall’Ufficio Studi e Statistica di Unioncamere Piemonte con l'obiettivo di rendere gli imprenditori più consapevoli delle azioni di responsabilità sociale e dei relativi vantaggi che queste comportano. L’indagine, che ha visto la partecipazione di 2.646 aziende operanti nella regione, indica che quasi il 50% delle rispondenti ha investito o investe in CSR.
 
UE: avanti con la legge contro lo spreco alimentare
Continua il lavoro dell’Unione Europea contro lo spreco alimentare. Secondo le stime ogni anno nel vecchio Continente finiscono in discarico 89 milioni di tonnellate di cibo, pari a 180 kg per ogni cittadino dell'UE. Il Parlamento di Strasburgo ha quindi approvato una proposta legislativa sull’economia circolare che mira a ridurre gli sprechi entro il prossimo futuro: l'obiettivo è arrivare a una diminuzione del 30% entro il 2025 e del 50% entro il 2030.
 
Filantropia: tendenze e scenari
Come sta cambiando la filantropia? Quali strategie scelgono i filantropi di oggi? Quali risorse possono mettere in campo per generare cambiamenti sociali? Sono alcuni dei temi di cui si è discusso durante il primo modulo del V Corso Executive in Filantropia Strategica organizzato da Fondazione Lang Italia a Milano il 16 e 17 febbraio. Chiara Lodi Rizzini ci racconta gli elementi più interessanti che sono emersi.
 
Roma, accordo tra Comune e Confartigianato contro lo spreco alimentare
Prevenire lo spreco alimentare e combattere le nuove povertà: sono le finalità che si propone il protocollo firmato tra il Campidoglio e Confartigianato Imprese Roma che nei prossimi mesi si tradurrà nel ritiro sistematico, su scala municipale, di alimenti (freschi e perfettamente conservati) presso i negozi e supermercati che aderiranno all’iniziativa, al fine di sostenere i cittadini che si trovano in condizioni di disagio economico.
 
Casa: 111 milioni da Governo e Regione Lombardia per nuove soluzioni abitative
Governo e Regione Lombardia investiranno 111 milioni di euro per sperimentare nuove soluzioni abitative. È quanto annunciato nel corso del convegno “Abitare nel futuro: prospettive per le politiche abitative tra sviluppo urbano e inclusione sociale” svoltosi a Palazzo Lombardia. L’accordo di programma, che dovrà essere concluso entro marzo, coinvolgerà altri soggetti del privato profit e non profit, con il duplice obiettivo di favorire lo sviluppo del territorio e dare risposta alla nuova domanda abitativa.
 
Corporate foundations: come cambia la filantropia
Lo scorso dicembre a Fontainebleau si è svolto il primo European Corporate Foundations Knowledge Exchange. Durante l’evento è stato presentato lo studio “The Game Changers. Corporate Foundations in a Changing World”, che indaga come le corporate foundation possono diventare game changers, ossia possono aumentare l’impatto sociale delle proprie attività innovando le modalità di azione, spesso facendo leva su un diverso rapporto con l’impresa fondatrice. Secondo gli studiosi, infatti, il ruolo delle fondazioni può andare ben oltre quello di “braccio filantropico” dell’impresa.
 
Le buone pratiche europee per il sostegno agli indigenti
La Commissione Europea ha pubblicato il rapporto “Reducing deprivation, supporting inclusion: FEAD case studies”, nel quale vengono raccontati 28 progetti finanziati con il sostegno del fondo attraverso cui la UE supporta gli Stati membri nell’offerta di assistenza materiale (generi alimentari, abiti e altri beni essenziali) agli indigenti. Una piccola rassegna che si spera possa aiutare chi opera in questo campo a sperimentare modelli innovativi di aiuto agli indigenti sfruttando le risorse europee.
 
Anche ad Aosta nasce un emporio solidale
Il 12 dicembre è stato inaugurato "Quotidiamo", l’emporio solidale di Aosta. Si tratta di un luogo dove le famiglie e le persone in difficoltà economica potranno fare gratuitamente la spesa e, allo stesso tempo, uno sportello per orientarsi fra i diversi servizi rivolti alle fasce deboli che il territorio già offre. Il progetto si propone di arginare lo spreco alimentare e, nel contempo, sensibilizzare la popolazione sui temi dello spreco e dell'indigenza.
 
Legge di stabilità 2017: conferme e novità su welfare aziendale e conciliazione
La legge di stabilità 2017 conferma ed estende le linee di azione avviate dal nostro Paese in materia di welfare aziendale e conciliazione famiglia-lavoro attraverso l’ampliamento dell’utilizzo del premio di produttività e il potenziamento degli strumenti di sostegno alla maternità. La crisi di Governo, tuttavia, rischia di avere effetti molto significativi su queste misure, che in parte dovrebbero essere perfezionate attraverso i decreti ministeriali.
 
 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9