Tag: welfare


 
Dove finisce il welfare. Dislocazione e ricomposizione place-based
Percorsi di secondo welfare e il Centro Einaudi sono lieti di pubblicare il working paper 2/2017 della collana 2WEL, in cui Flaviano Zandonai ricostruisce i principali snodi critici del processo di trasformazione in atto nel welfare italiano. Il paper, in particolare, intende approfondire il ruolo che gli enti del terzo settore stanno svolgendo in questo momento di transizione e il loro impatto sul sistema di offerta e di matching rispetto a una domanda sempre più mutevole ed articolata.
 
Smart Working: il Ministero pubblica la guida per la comunicazione degli accordi
Le aziende private e pubbliche che hanno sottoscritto accordi bilaterali di smart working potranno procedere al loro invio attraverso la piattaforma informatica messa a disposizione sul portale dei servizi del Ministero del Lavoro. I dati comunicati al Ministero sono poi inoltrati all'INAIL per un eventuale aggiornamento dei rischi assicurati.
 
Nuove professioni: il Digital Welfare Manager
La digitalizzazione della produzione e dei processi organizzativi riguarda anche uno degli asset della grande trasformazione in atto: il welfare aziendale. L'outsourcing delle piattaforme web per gestire i programmi di welfare è la soluzione più gettonata. Le competenze per realizzare questo passaggio si stanno formando. A tracciare il percorso, però, non è il settore profit, ma quello della cooperazione sociale.
 
Il fundraising al servizio della lettura
Biblioraising è il progetto con cui Cepell, Anci e Scuola di Roma Fund-Raising hanno portato il fundraising nelle biblioteche. Attraverso un percorso formativo queste realtà hanno supportato bibliotecari, amministratori e volontari nella realizzazioni di funzioni e interventi mirati a implementare le risorse delle biblioteche ed ad avviare nuovi servizi a disposizione della cittadinanza. Una iniziativa che dimostra come anche questi luoghi possano diventare uno snodo del welfare culturale.
 
Cos'è e come si può utilizzare il Fondo di finanziamento per progetti e attività di interesse generale nel Terzo settore
Dopo la promulgazione del Codice del Terzo settore la riforma entra nel vivo dell'attuazione. E' stato istituito un Fondo di finanziamento per progetti e attività di interesse generale nel Terzo settore a supporto della progettualità di organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e fondazioni. L'obiettivo? Sostenere l'implementazione degli obiettivi previsti dall'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.
 
La tecnologia al servizio del non-profit per generare cambiamento sociale
Creare connessioni dinamiche tra le organizzazioni della società civile e le risorse tecnologiche: questa è la missione di TechSoup, organizzazione che mira a supportare, attraverso il tutoraggio, le organizzazioni non profit nell’uso delle nuove tecnologie. Paolo Pantrini ci spiega meglio come funziona questa realtà che, nata negli Stati Uniti negli anni 80, è ormai un grande network internazionale che ha un suo "nodo" anche in Italia.
 
Anche le Onlus investono nel welfare aziendale: il caso dell'Istituto Chiossone
L'Istituto Chiossone è una Onlus genovese che si occupa di realizzare servizi di assistenza e riabilitazione per disabili visivi. L'Istituto è una Fondazione che opera da 150 anni sul territorio genovese e grazie alle novità fiscali introdotte dal legislatore, ha deciso di investire nel welfare aziendale. Andiamo a conoscere la sua esperienza attraverso l’intervista a Sonia Agrebbe, Responsabile HR dell'Istituto.
 
Con i Bambini, tutta un'altra storia. Parte la manifestazione itinerante per mettere al centro i ragazzi e far crescere comunità educanti
Il 27 novembre, al Teatro Nuovo di Torino, ha avuto luogo la prima tappa della manifestazione nazionale itinerante #Conibambini - Tutta un'altra storia. L'evento è stato promosso dall'impresa sociale Con i bambini e ha visto la collaborazione di 12 Fondazioni di origine bancaria piemontesi aderenti al Fondo nazionale per il contrasto della povertà educativa minorile. Noi c'eravamo. Ecco come è andata.
 
Fragibilità: prendersi cura di chi si prende cura
Lo scorso 6 novembre è avvenuta a Milano la premiazione del concorso More Than Pink. La competizione, promossa dalle associazioni Susan G. Komen Italia e ItaliaCamp, aveva l'obiettivo di sostenere e premiare iniziative innovative nel campo della salute e del benessere delle donne. Il progetto Fragibilità - realizzato da Jointly - si è aggiudicato il premio nella categoria dedicata al welfare aziendale. Elisabetta Cibinel ci racconta quali sono le peculiarità di questa iniziativa.
 
Fater Spa investe nel welfare aziendale
L'azienda italiana Fater Spa, impresa frutto della joint venture fra Procter & Gamble e il Gruppo Angelini che realizza prodotti intimi e assorbenti per la cura della persona e candeggine, ha recentemente sottoscritto un piano di welfare aziendale per i suoi 1.400 dipendenti. Vi raccontiamo di cosa si tratta in questo approfondimento.
 
Valutare per scalare: cosa possiamo imparare da Percorsi-ACHAB
Lo scorso 23 novembre a Roma sono stati presentati i risultati di Percorsi-ACHAB, programma di valutazione del progetto che dal 2010 l'Ufficio Pio di Compagnia di San Paolo rivolge agli studenti del 4° e 5° anno delle scuole superiori con l'obiettivo di sostenerli nella loro formazione universitaria. Lorenzo Bandera ha partecipato all'evento di presentazione e in questo approfondimento ci presenta i principali dati emersi in tale occasione.
 
Orizzonte VelA: continua l'impegno di Fondazione CRC per la trasformazione dei servizi rivolti a persone con disabilità
Il nuovo progetto "Orizzonte VelA" di Fondazione CRC porta avanti i processi e le sinergie generate da "VelA - Verso l'Autonomia" implementandoli e aprendo nuovi spazi d'intervento e innovazione sociale nella provincia subalpina. Il protocollo promosso dalla Fondazione è stato firmato da tutti gli attori, pubblici e privati, coinvolti nei servizi alla persona.
 
Bignami, passo storico in Legge di Bilancio: "ora i caregiver familiari sono riconosciuti anche in Italia"
Dopo la battaglia in Commissione Bilancio del Senato, oggi è il giorno del maxi-emendamento alla legge di bilancio 2018, che dovrebbe recepire anche l'emendamento approvato all''unanimità in Commissione e che prevede l'istituzione di un fondo da 20 milioni di euro annui, per ciascuno dei prossimi tre anni, per il sostegno dei caregiver familiari.
 
Cosa c'è nel numero 5/2017 di Welfare Oggi
Nel nuovo numero del periodico pubblicato da Maggioli Editore si approfondiscono diversi temi di rilievo in un'ottica di secondo welfare, come la prossimità, l'integrazione socio-sanitaria e l'aggressività nei servizi alla persona. Autorevoli studiosi e professionisti del sociale toccano aspetti significativi di queste materie, proponendo una chiave interpretativa ai fenomeni conosciuti e affrontati da tutti coloro che a vario titolo operano nel mondo del welfare.
 
Una joint venture per il welfare aziendale: Rete #Welfare Alto Adige/Südtirol
Lo scorso maggio vi abbiamo segnalato la costituzione di una rete di imprese altoatesina (Rete #Welfare Alto Adige/Südtirol) nata con lo scopo di fornire a tutti i dipendenti delle aziende coinvolte servizi e prestazioni di welfare aziendale. In questo articolo vogliamo raccontarvi come si è evoluta questa esperienza nei suoi primi mesi, cercando di comprendere quali sono i soggetti coinvolti e qual è stato il loro ruolo.
 
Riqualificare i beni comuni attraverso il crowdfunding
Impatto+ "Diamo forza ai beni comuni" è il nuovo bando con cui Banca Popolare Etica vuole rilanciare la valorizzazione degli immobili in disuso favorendo lo sviluppo di connessioni tra la finanza sociale e gli attori impegnati quotidianamente nel lavoro sociale sul territorio. Il bando punta in particolare al coinvolgimento di cooperative e imprese sociali, stimolando allo stesso tempo l'impegno dei cittadini mediante il crowdfunding.
 
Nel Lazio il "dopo di noi" nasce dall'integrazione sociosanitaria
Il 25 luglio 2017 la Giunta regionale del Lazio attraverso la DGR 454 ha approvato le linee guida per l'attuazione della legge 112/2016. Con questo atto amministrativo la Regione Lazio imposta così la costruzione del "durante e dopo di noi" sull'integrazione sociosanitaria e annuncia l'avvio di una fase di valutazione che si basa sulla collaborazione tra l'Unità Valutativa Multidisciplinare, Servizio Sociale distrettuale ed enti locali.
 
Prove di welfare territoriale in Piemonte: aperto il bando per la prima misura di WeCaRe
Il 2 novembre è stato pubblicato il bando per l'attuazione della prima misura dell'Atto di Indirizzo sull'Innovazione Sociale "WeCaRe", approvato in Piemonte a maggio. Il finanziamento - pari a 6,4 milioni di euro provenienti dal Fondo Sociale Europeo - promuoverà la sperimentazione di iniziative di welfare territoriale in grado di rispondere in maniera innovativa ai bisogni locali. Ce ne parla Elisabetta Cibinel.
 
Come affrontare le sfide della disabilità. La Legge 112/2016 e le Fondazioni di partecipazione per il 'durante e dopo di noi'
DECIMO CAPITOLO - Paolo Pantrini e Franca Maino affrontano lo sviluppo delle politiche e dei servizi per la disabilità in Italia con particolare riferimento al "durante e dopo di noi", oggetto di rinnovata attenzione in seguito all'approvazione della Legge 112/2016. Nel testo è presente anche un approfondimento dedicato alle Fondazioni di partecipazione, istituzioni a cui hanno spesso fatto ricorso famiglie, Organizzazioni del Terzo Settore ed enti locali per affrontare questo tema.
 
Il ruolo delle Fondazioni di comunità per l'infrastrutturazione sociale del Mezzogiorno
NONO CAPITOLO - Con l'intenzione di continuare il percorso di conoscenza sulle Fondazioni comunitarie, già al centro del Primo e del Secondo Rapporto sul secondo welfare, il capitolo affronta il ruolo assunto da queste realtà nelle regioni del Sud Italia. Nel suo lavoro Lorenzo Bandera analizza l’esperienza delle Fondazioni comunitarie nate grazie al sostegno di Fondazione CON IL SUD, che le considera parte integrante della propria strategia volta a favorire l'infrastrutturazione sociale nel Mezzogiorno.
 
Il contributo delle Fondazioni di origine bancaria al contrasto alla povertà
OTTAVO CAPITOLO - Le Fondazioni di origine bancaria sono sempre state attori fondamentali del secondo welfare nella promozione dell'inclusione sociale, ma il loro impegno è cresciuto significativamente a fronte della crisi socio-economica del 2008. Il capitolo di Chiara Agostini e Elisabetta Cibinel si propone di approfondire il ruolo giocato da queste realtà nel contrastare la povertà e l'esclusione sociale in Italia attraverso un'indagine realizzata coinvolgendo otto delle prime dieci Fob italiane per patrimonio.
 
Secondo welfare e lotta alla povertà. Un'arena di policy sempre più articolata
SETTIMO CAPITOLO - Gli ultimi due anni sono stati caratterizzati da un rinnovato impegno dell'attore pubblico nel campo della lotta alla povertà. Chiara Agostini analizza il contributo del secondo welfare alla definizione della politica nazionale di contrasto all'indigenza, ponendo particolare attenzione alle dinamiche di policy che hanno portato allo sviluppo del Reddito di inclusione e del Fondo nazionale per il contrasto della povertà educativa minorile.
 
Le Fondazioni di impresa di fronte a un Welfare State in trasformazione
SESTO CAPITOLO - Le Fondazioni di impresa possono giocare un ruolo significativo di fronte ai mutamenti del welfare state. Queste realtà, come spiegano Chiara Lodi Rizzini e Eleonora Noia, in molti casi mostrano infatti elementi distintivi del secondo welfare: adottano progetti e modelli di intervento che promuovono l'innovazione sociale, sostengono l'empowerment dei destinatari, impiegano modelli di governance che coinvolgono le comunità, contribuiscono allo stanziamento di risorse economiche per lo sviluppo sociale.
 
Bilateralità, settori e territori. Diversi modelli di solidarietà a confronto
QUINTO CAPITOLO - Federico Razetti e Francesca Tomatis hanno svolto una mappatura delle prestazioni di assistenza sanitaria integrativa e di sostegno alla famiglia offerte dagli Enti bilaterali territoriali in quei settori in cui la bilateralità presenta articolazioni su scala locale. L'analisi tende a comprendere quanto si differenzino le prestazioni offerte ai lavoratori, la possibilità di individuare "modelli di solidarietà" diversificati fra settori e territori, e i rapporti tra queste iniziative con gli interventi del primo welfare.
 
Welfare aziendale e provider prima e dopo le Leggi di Stabilità
QUARTO CAPITOLO - Grazie alle novità previste dalle Leggi di Stabilità 2016 e 2017, negli ultimi anni sono stati previsti nuovi importanti strumenti volti a supportare le aziende nell'introduzione di misure e prestazioni di welfare. Il capitolo di Valentino Santoni analizza tale processo presentando dati tratti da diverse ricerche svolte da Percorsi di secondo welfare. Ampio spazio è dato alla survey sui provider di welfare aziendale, cioè quelle realtà private che si occupano di fornire servizi di welfare alle imprese.
 
Il mondo assicurativo. Prestazioni, sinergie e prospettive in un'ottica di secondo welfare
TERZO CAPITOLO - Il mondo assicurativo, in qualità di soggetto privato che eroga servizi a tutela dei rischi, è tra gli stakeholder che agiscono in complementarietà alle politiche sociali. Il capitolo di Elena Barazzetta approfondisce il ruolo che le assicurazioni hanno assunto come soggetto di secondo welfare, nella duplice veste di operatore sul Mercato della previdenza e di erogatore di servizi per i dipendenti delle stesse imprese assicuratrici.
 
Secondo welfare e innovazione sociale in Europa: alla ricerca di un nesso
PRIMO CAPITOLO - Franca Maino offre un'ampia riflessione sul concetto di innovazione sociale, le sue interconnessioni con il Pilastro europeo dei diritti sociali e le prospettive per un rinnovamento dei sistemi di welfare. Il capitolo analizza in particolare il nesso tra secondo welfare e innovazione sociale inquadrando l'evoluzione di interventi e politiche nel contesto italiano, oggetto di analisi e approfondimenti nei vari capitoli che compongono il Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia 2017.
 
La qualità del lavoro in Provincia di Varese: uno studio quantitativo di Iref-Acli
Sabato 11 novembre si è tenuto il convegno "L'attualità di un tema inattuale", un momento di riflessione sui livelli dell'occupazione e sulle dinamiche imprenditoriali in Provincia di Varese. Nel corso dell'evento è stato presentato uno studio dell'Istituto di ricerche educative e formative delle Acli provinciali, che ha indagato anche il livello di diffusione del welfare aziendale e delle pratiche di conciliazione vita-lavoro. Eleonora Maglia ci racconta i principali elementi che emergono dalla ricerca.
 
Filantropia comunitaria nel Mezzogiorno: la Fondazione di comunità del Salento
Continuano i nostri approfondimenti dedicati alle fondazioni comunitarie nel Mezzogiorno. In questo articolo Lorenzo Bandera ci racconta della Fondazione di comunità del Salento, realtà nata nel 2014 grazie alla spinta di un gruppo di enti non profit, tre diocesi e un gruppo di volontari. Il Segretario Generale Gabriele Ruggiero ci racconta come lavora questa realtà che opera sui territori delle province di Lecce, Brindisi e Taranto.
 
Nuovi dati del Ministero sui contratti aziendale: aumenta il welfare aziendale
Secondi i dati del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, alla data del 15 Novembre 2017 sono stati redatti e somministrati al database del Ministero 27.288 accordi aziendali che prevedono forme premiali correlate alla produttività. Di questi, 14.556 sono tuttora attivi (a ottobre erano 13.687). Di questi, 4.764 prevedono misure di welfare aziendale (a ottobre erano 4.333).
 
Welfare Model Canvas: uno strumento innovativo per progettare piani di welfare aziendale
Il Welfare Model Canvas è uno strumento innovativo per progettare piani di welfare aziendale ideato da FareWelFare. Il progetto sperimentale è stato candidato al Premio More Than Pink - ambito Welfare Aziendale - dell'Associazione ItaliaCamp. Marialuisa Di Bella e Federico Piccini Corboud ci spiegano di cosa si tratta.
 
OneFlex: la piattaforma di Aon per il welfare aziendale e i flexible benefit
Percorsi di secondo welfare ha deciso di dedicarsi al tema dei provider di welfare aziendale realizzando una ricerca - i cui dati saranno pubblicati all'interno del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia - sulle realtà italiane più importanti in tale ambito. In questo articolo di Valentino Santoni vi raccontiamo l'esperienza di Aon, attraverso l'intervista a Andrea Canonico, Unit Director Flexible Benefits della società.
 
La Fondazione Casa Solidale Dopo di Noi Onlus
Continua l'approfondimento di "Percorsi di secondo welfare" sullo sviluppo di servizi per il "durante e dopo di noi" nelle Regioni del Sud Italia. In questo articolo, grazie alla disponibilità del Presidente Pasquale Matera, incontriamo la Fondazione Casa Solidale Dopo di Noi Onlus, giovane realtà non profit napoletana promossa da alcune famiglie intenzionate a supportare i propri figli con disabilità, ma non solo, nella costruzione del loro progetto di vita in un clima familiare alternativo agli istituti.
 
Wave: il mondo cooperativo veneto investe nel welfare aziendale
Wave (acronimo di Welfare Aziendale Veneto) è una startup, nata nell'ambito di Federsolidarietà di Confcooperative Belluno e Treviso e composta esclusivamente da realtà appartenenti al mondo cooperativo veneto, che si occupa di fornire servizi di welfare aziendale alle imprese. Si tratta di 14 cooperative, a cui si aggiungono 3 consorzi per un totale di 3.500 persone impiegate. Vi raccontiamo come è nata e come si è sviluppata questa rete.
 
ActionAid sostiene i servizi locali che contrastano la povertà con "Ci contiamo - SIA"
A inizio ottobre, a Torino, si è tenuto il secondo incontro regionale del progetto "Ci contiamo - SIA", promosso da ActionAid International Italia ONLUS. L'iniziativa si propone di seguire e affiancare i vari ambiti sociali/distretti nell'implementazione della misura del SIA (Sostegno per l'Inclusione Attiva). In questo articolo vi presentiamo una panoramica sulle misure a contrasto della povertà (SIA e REI) e una breve storia dell’'evoluzione del progetto.
 
Un modello di welfare (quasi) virtuoso: i risultati del diciottesimo Rapporto Rota su Torino
Il diciottesimo Rapporto Rota su Torino pone l'accento sullo sviluppo del welfare locale mettendo in luce alcune positive caratteristiche del capoluogo piemontese. Sebbene a livello di governance e valutazione degli interventi permangano alcune difficoltà, in città rimane alto l'impegno, anche finanziario, di Comune, Terzo settore e non solo. In particolare, il Rapporto evidenzia la significatività del contributo delle fondazioni di origine bancaria, in primo luogo Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT.
 
Welfare aziendale tra dimensione organizzativa e cura della persona
Negli ultimi due anni si è registrata una vera e propria diffusione dei piani di welfare nelle aziende. A fare da volano è stato l’'ammodernamento del TUIR, il Testo Unico delle Imposte sul Reddito, e la leva fiscale introdotta con la Legge di Stabilità 2016 e confermata poi nel 2017. A questi temi è dedicato il volume "“Welfare aziendale tra dimensione organizzativa e cura della persona"”, 23° Quaderno di Sviluppo&Organizzazione, curato dalla direttrice di Percorsi di secondo welfare Franca Maino
 
Le virtù dei nuovi scambi
Dopo i fallimenti di Stato e Mercato la valorizzazione della reciprocità e della condivisione può favorire la generazione di valore attraverso servizi collaborativi. La reciprocità cessa infatti di essere una componente marginale degli scambi per diventare la base di investimenti sociali. Lo sostengono Flaviano Zandonai e Paolo Venturi all'interno del loro blog "Tempi Ibridi", con cui Percorsi di secondo welfare ha scelto di "contaminarsi".
 
Welfare di comunità ad elevato impatto sociale: il ruolo delle Fondazioni di origine bancaria
Dalle fondazioni di origine bancaria può svilupparsi un nuovo welfare di comunità, cioè un modello realizzato da una pluralità di attori, sostenibile, equo, accessibile e promotore di comportamenti responsabili e di cittadinanza attiva? Sara Rago e Paolo Venturi riflettono di questo tema a partire da "Territori di Comunità", un progetto della Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì.
 
Lombardia: ecco il Bando Volontariato 2018
Il Comitato di Gestione del Fondo Speciale - cioè il fondo istituito per finanziare su base regionale organizzazioni di volontariato - e la Regione Lombardia insieme ai Centri di Servizio di Volontariato (CSV) e a Fondazione Cariplo, sosterranno con tre milioni di euro le organizzazioni di volontariato che investiranno sulla generatività e valorizzano i giovani. In questo articolo Paolo Pantrini ci spiega come partecipare.
 
Le azioni di contrasto alla povertà della Fondazione Cariplo
Le Fondazioni di origine bancaria negli ultimi anni hanno assunto un ruolo sempre più importante nella tutela di chi si trova in situazioni di povertà, fragilità ed indigenza. Per questo Percorsi di secondo welfare, in vista del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia, ha scelto di avviare alcuni approfondimenti sulle azioni messe in campo dalle FOB in materia di lotta alla povertà e all'esclusione sociale. Nell'ultimo approfondimento andiamo ad analizzare il contributo offerto dalla Fondazione Cariplo.
 
Generali Welion: il nuovo player per il welfare aziendale integrato
Nel 2018, farà l suo ingresso nell'arena competitiva dei servizi di supporto al welfare aziendale anche Generali Italia che entra, così, in un mercato ormai presidiato da molte realtà che, a vario titolo, offrono servizi destinati alla gestione e all'ottimizzazione dei programmi di welfare d'impresa. Il progetto del gruppo assicurativo si chiamerà Generali Welion e, al momento, l'investimento previsto è di 50 milioni di euro entro il 2021.
 
Welfare aziendale: CGM forma i suoi welfare manager e entra nel mercato dei servizi di supporto
Le imprese e le cooperative sociali sono interlocutori naturali nel "discorso" sul welfare aziendale: da un lato, sono capaci di interpretare i bisogni e fornire risposte adeguate e, dall'altro, garantiscono una presenza capillare sul territorio e un'offerta variegata. A rafforzare questa affermazione vi è la recente decisione del CGM (Gruppo Cooperativo Gino Matarelli) che ha scelto di strutturare un'offerta di servizi di welfare aziendale per le imprese di tutto il territorio del nostro Paese.
 
Il welfare costa di più alle famiglie povere
Secondo i dati del Primo Osservatorio sulla spesa del welfare nelle famiglie italiane di MBS Consulting, il 36% delle famiglie italiane ha rinunciato a una prestazione essenziale di welfare. La percentuale sale al 56% considerando le sole famiglie in condizione di vulnerabilità economica. La soluzione è favorire la cooperazione tra enti pubblici e privati che operano nel mondo del welfare, anche sul piano locale.
 
Perché Confartigianato vuole essere protagonista del secondo welfare?
Il 9 e 10 novembre a Milano, Confartigianato organizza un incontro nazionale per presentare "Nuovo Sociale", un grande progetto avviato dall'organizzazione con l'intento cambiare l’approccio nello sviluppo di servizi sociali. Per approfondire genesi, sviluppo e prospettive di questa iniziativa abbiamo intervistato Mario Vadrucci, Direttore Generale di INAPA, l’ente che all’interno di Confartigianato Imprese ha avviato la riflessione che ha portato alla nascita del progetto.
 
Riallacciare il legame tra welfare e territorio: la proposta che viene da Confartigianato
Confartigianato da un paio di anni sta lavorando sul progetto "Nuovo Sociale", pensato per favorire lo sviluppo di forme di secondo welfare adeguate alle multiformità territoriali del nostro Paese. L'iniziativa sarà ufficialmente presentata il 9 e 10 Novembre nel corso di un Convegno che si svolgerà a Milano. In questo approfondimento Lorenzo Bandera ci presenta le principali caratteristiche del progetto.
 
Welfare aziendale e conciliazione vita lavoro in Emilia Romagna
La Regione Emilia Romagna riconosce il welfare aziendale e interaziendale come una delle aree di intervento privilegiate all'interno della sua attività presente e futura. Per questa ragione l'Assessorato al Welfare e alle Politiche Abitative ha promosso, in collaborazione con Unioncamere Emilia Romagna, una indagine sul welfare aziendale nelle aziende emiliano-romagnole affidandola ai ricercatori del Laboratorio Percorsi di secondo welfare. La ricerca è ora disponibile sul nostro sito.
 
UBI Welfare: la proposta di UBI Banca per il welfare aziendale
Percorsi di secondo welfare ha deciso di dedicarsi al tema dei provider di welfare aziendale realizzando una ricerca - i cui dati saranno pubblicati all'interno del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia - sulle realtà italiane più importanti in tale ambito. In questo articolo, attraverso l’intervista con Rossella Leidi, Vice Direttore Generale di UBI Banca, vi raccontiamo la proposta di UBI Welfare, nuovo servizio del gruppo bancario dedicato ai servizi di welfare aziendale.
 
Le azioni di contrasto alla povertà della Fondazione Cariparo
Le Fondazioni di origine bancaria negli ultimi anni hanno assunto un ruolo sempre più importante nella tutela di chi si trova in situazioni di povertà, fragilità ed indigenza. Per questo Percorsi di secondo welfare, in vista del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia, ha scelto di avviare alcuni approfondimenti sulle azioni messe in campo dalle FOB in materia di lotta alla povertà e all'esclusione sociale. Nel settimo approfondimento andiamo ad analizzare il contributo offerto dalla Fondazione Cariparo.
 
Italia Non Profit lancia il primo motore di ricerca sul Terzo Settore italiano
Italia Non Profit porta nel nostro Paese l'esperienza statunitense di GuideStar, realtà statunitense che si occupa di sviluppare servizi ad alto valore tecnologico per il Terzo Settore. Grazie a una partnership tra le due aziende è stato implementato il primo database del non profit fruibile da cittadini, enti, imprese, fondazioni e altre organizzazioni non profit per conoscere meglio il Terzo Settore, garantire maggior trasparenza e favorire la circolazione di dati e analisi.
 
Novità sul fronte della filantropia: cosa è successo al Lang Philanthropy Day 2017
Si è svolto il 24 ottobre a Milano il V Lang Philanthropy Day, evento dedicato alla filantropia che ha coinvolto alcune tra le maggiori realtà filantropiche italiane e internazionali. Numerose le esperienze presentate, le novità emerse e i progetti illustrati allo scopo di rendere la filantropia uno strumento sempre più efficace. Vi raccontiamo come è andata.
 
Parte da Verbania la sperimentazione del Network Informativo Disabili della Regione Piemonte
Il 9 ottobre 2017 è stata annunciata la costituzione del Network Informativo Disabili, patto sinergico tra Regione Piemonte, Agenzia delle Entrate, Inps, Inail e Agenzia Piemonte Lavoro finalizzato a fornire, attraverso un sistematico e costante scambio di informazioni, il panorama completo degli interventi disposti a favore delle persone con disabilità sul territorio e la titolarità delle rispettive competenze, garantendo così l’effettiva loro accessibilità.
 
La contrattazione di secondo livello continua a crescere. E il welfare è sempre più centrale
L'Osservatorio sulla Contrattazione di Secondo Livello (OCSEL) di Cisl si occupa di raccogliere, analizzare e studiare gli accordi integrativi e di rinnovo aziendali sottoscritti a ogni livello. Ogni due anni, per esporre il suo lavoro, l'Osservatorio pubblica un rapporto in cui sono indicati tutti i dati relativi ai contratti stipulati negli anni precedenti. In questo articolo vi riportiamo i principali risultati emersi da questo documento.
 
Generali Italia: Smart working per mille dipendenti su Milano e Roma
Grazie al successo del progetto pilota appena ultimato, Generali Italia ha vinto lo Smart Working Award 2017 dell'Osservatorio del Politecnico di Milano. Il programma entra così nel vivo a Milano e, contestualmente, viene lanciato per la prima volta anche a Roma. Per due giorni a settimana mille dipendenti potranno svolgere la prestazione lavorativa anche in luoghi diversi dalla sede di lavoro abituale, nel rispetto del consueto orario lavorativo.
 
Valutazione dell'impatto sociale: i risultati del progetto "Percorsi Achab"
Lo scorso 16 ottobre Assifero, associazione nazionale delle Fondazioni e degli Enti filantropici, ha organizzato il seminario "La valutazione di impatto sociale. Il caso Percorsi Achab" presso il Cergas Bocconi. Abbiamo partecipato all'evento per capire meglio le logiche della valutazione degli impatti sociali e assistere in anteprima alla presentazione dei risultati di "Percorsi Achab", progetto realizzato dall'Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo.
 
Synergy Park: una sperimentazione della CGIL tra welfare aziendale e territoriale
Lo scorso 6 ottobre la CGIL di Monza e Brianza ha presentato i risultati di una ricerca sul welfare aziendale che ha coinvolto i dipendenti di 15 imprese dell'area Energy Park, nel vimercatese. Ai lavoratori è stato proposto un questionario con l’obiettivo di indagare i bisogni dei lavoratori e capire come metterli in relazione ai servizi offerti dal territorio.
 
Caregiver familiari: è il momento di pensare a forme concrete di tutela
In Italia c'è un esercito composto da 3 milioni di caregiver familiari. Nonostante la loro azione quotidiana sia fondamentale per la tenuta del sistema di welfare, questi risultano non tutelati dal punti di vista previdenziale, sanitario e assicurativo. Il 17 ottobre la senatrice Laura Bignami ha promosso un incontro per condividere e promuovere una serie di provvedimenti legislativi che possano rendere la regolamentazione dei caregiver familiari coerente e completa rispetto alle reali esigenze.
 
Il bando Welcome di UNHCR mira a coinvolgere le imprese nelle politiche di protezione internazionale
L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati promuove il progetto "Welcome. Working for refugee integration". Si tratta di un bando attraverso cui l'Agenzia ONU intende premiare le aziende del nostro Paese che hanno favorito l'integrazione delle persone titolari di protezione internazionale. C'è tempo fino al 31 ottobre per presentare la propria candidatura.
 
Silver Economy: l'invecchiamento come risorsa
Martedì 17 ottobre si terrà a Roma il workshop dal titolo "Silver Economy: l'invecchiamento come risorsa": un evento organizzato da Assoprevidenza per riflettere sullo sviluppo di attività economiche e industriali rivolte ai nuovi bisogni legati all'aumento dell’età.
 
Nasce Nesta Italia, fondazione votata all'innovazione sociale
Dal 17 ottobre è ufficialmente attiva Nesta Italia, fondazione privata incentrata sull'innovazione che si propone di portare nel Terzo Settore italiano "una vera rivoluzione nell’approccio alle problematiche sociali". Il nuovo ente è frutto della collaborazione fra Nesta, fondazione filantropica di portata globale con sede a Londra, e la Compagnia di San Paolo di Torino, una delle maggiori fondazioni private d'Europa.
 
Alternanza scuola lavoro: riforma utile ma gestita in modo superficiale. Per decollare ha bisogno di risorse
Nel 2015 la «Buona Scuola» ha reso l'alternanza scuola lavoro obbligatoria per tutti. Una scelta giusta, ma dietro alla legge non c’era nessun piano di attuazione. Alcuni presidi e insegnati volenterosi sono riusciti a saltare i numerosi ostacoli per attuare misure adeguate e, quasi miracolosamente, sono state avviate diverse iniziative promettenti. Ma sono isole in un mare nel quale la maggioranza delle scuole rischia oggi di affondare.
 
Welfare Hub: la piattaforma per il welfare aziendale di Intesa Sanpaolo
Intesa Sanpaolo ha recentemente lanciato una propria piattaforma - chiamata "Welfare Hub" - per fornire servizi di welfare alle imprese italiane. In questo modo anche il gruppo bancario si fa strada all'interno del mondo dei cosiddetti provider di welfare aziendale. Per conoscere meglio l'offerta di Intesa Sanpaolo Valentino Santoni ha intervistato Luciano Ambrosone, Responsabile Servizio Business Development e Nuovi Servizi del gruppo.
 
Welfare aziendale per oltre 45mila orafi, argentieri e gioiellieri
Dopo l'ipotesi di accordo siglata a maggio 2017 e il via libera arrivato dalle assemblee dei lavoratori, è stato firmato il nuovo Contratto Collettivo Nazionale valido per orafi, argentieri e gioiellieri. La novità più rilevante riguarda l'introduzione di una quota destinata al welfare aziendale che crescerà di anno in anno: sarà di 100 euro nel 2018, 150 nel 2019 e 200 nel 2020. In totale i lavoratori coinvolti saranno oltre 45mila.
 
Terzo Settore: c'è fiducia, soprattutto tra i giovani, ma bisogna saper spiegare la transizione
Nel corso delle Giornate di Bertinoro sull'Economia Civile 2017 è stata presentata un'interessante indagine di SWG sul sentiment degli italiani verso la riforma del Terzo settore e l’importanza del non profit nel nostro Paese. Uno degli elementi più interessanti presentati riguarda la percezione positiva che gli intervistati, in particolare i più giovani, hanno del Terzo Settore. In questo articolo Lorenzo Bandera ci presenta alcuni dei dati più significativi contenuti nella ricerca.
 
Attivazione e restituzione del beneficiario nei progetti per il Sostegno per l'Inclusione Attiva
Come fare sì che il SIA non si riduca ad un mero trasferimento economico e porti i beneficiari all'auto-attivazione e all'impegno nei confronti della propria comunità? Quali problemi incontrano i servizi che si prefiggono questi obiettivi e come tentano di superarli? All'interno del numero 4/2017 della rivista Welfare Oggi - periodico edito da Maggioli - Luca Fanelli e Giovanni Garena cercano di rispondere a questi interrogativi presentando un progetto che coinvolge gli operatori sociali dell’area metropolitana di Torino.
 
Educazione professionale, disabilità e “durante e dopo di noi”
Continuano i nostri approfondimenti sulle politiche per la disabilità in Italia. In questo articolo, per approfondire il punto di vista degli educatori professionali sui temi della disabilità e del “durante e dopo di noi”, il nostro Paolo Pantrini ha intervistato Nicola Titta, presidente dell'Associazione Nazionale Educatori Professionali (ANEP).
 
GdB2017: disponibile il Concept Note che anticipa i principali temi di quest'anno
Il 13 e 14 ottobre si svolgerà la XVII edizione delle Giornate di Bertinoro per l'Economia Civile, tradizionale appuntamento organizzato dal Centro Studi AICCON dell'Università di Bologna, sul tema "Il Terzo Settore in transito. Normatività sociale ed economie coesive". Per iniziare ad approfondire alcuni dei principali temi che saranno discussi nel corso della due giorni, AICCON ha pubblicato un Concept Note.
 
I nostri giovani che sono in trappola
Sul disagio dei giovani e sull'urgente necessità di allargare le loro opportunità si è finalmente creato un largo consenso. Comprensibilmente, la priorità del governo è il lavoro. Nella fascia 25-29 anni in Italia la quota di occupati è il 53,7%, in Francia il 74,1%, in Germania il 78,3%. Persino la Grecia (56,1%) riesce a fare meglio di noi. La crisi economica dell'ultimo decennio è solo in parte responsabile di questa situazione. L'enorme divario che ci separa dal resto d'Europa affonda le sue radici nel "modello di gioventù" che caratterizza l'Italia.
 
Al via il nuovo accordo integrativo del comparto della concia di Vicenza
Qualche tempo fa, in un nostro precedente articolo, vi avevamo parlato del nuovo contratto integrativo del distretto della concia di Vicenza che ha introdotto la possibilità di attivare strumenti di welfare aziendale alle oltre 80 imprese del settore. Inizialmente, però, tale novità è stata prevista senza un reale confronto tra le parti sociali. Qualche giorno fa, dopo quattro mesi di dialogo, sindacati e Confindustria sono giunte ad un accordo condiviso.
 
Opera Santo Longo: un "porto di mare" per le persone in difficoltà
Continuano i nostri approfondimenti dedicati ai servizi per la disabilità nelle regioni del Sud Italia. In questo articolo Paolo Pantrini ci porta a conoscere l'Opera Santo Longo, realtà campana che dagli anni Quaranta accoglie persone con ogni tipo di fragilità o difficoltà avviandole a esperienze di vita comunitaria. Una particolarità? Si tratta di un'esperienza che basa le proprie attività esclusivamente sulle donazioni e il contributo dei volontari.
 
A Messina la filantropia comunitaria si interroga sull'inclusione dei rifugiati e richiedenti asilo
Il 5 e 6 ottobre presso la Fondazione di Comunità di Messina è stato organizzato un incontro dedicato a condividere esperienze, promuovere maggiori investimenti e mettere in luce il ruolo che la filantropia di comunità vuole avere nell’inclusione dei rifugiati e richiedenti asilo in Europa. Affrontando soprattutto i timori, le paure e il risentimento dei cittadini. All'evento hanno partecipato 32 fondazioni provenienti da Italia, Bulgaria, Germania, Regno Unito, Romania, Serbia e Ungheria.
 
Lavoro, istruzione, politiche: alcune anticipazioni dal 18° Rapporto Giorgio Rota
La diciottesima edizione del Rapporto Rota - documento realizzato dal Centro Studi Einuadi di Torino e sostenuto nel tempo da importanti organizzazioni come Compagnia di San Paolo e Banca del Piemonte - dedica ampio spazio ai temi del lavoro, dell'istruzione, delle relative politiche di sostegno, confrontando le città italiane e il nostro Paese con le altre nazioni. Ma che cosa emerge nello specifico? Ve lo raccontiamo in questo articolo.
 
Le azioni di contrasto alla povertà della Fondazione Cariparma
Le Fondazioni di origine bancaria negli ultimi anni hanno assunto un ruolo sempre più importante nella tutela di chi si trova in situazioni di povertà, fragilità ed indigenza. Per questo Percorsi di secondo welfare, in vista del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia, ha scelto di avviare alcuni approfondimenti sulle azioni messe in campo dalle FOB in materia di lotta alla povertà e all'esclusione sociale. Nel sesto approfondimento andiamo ad analizzare il contributo offerto dalla Fondazione Cariparma.
 
Welfare aziendale: la Fondazione Vigorelli lancia un premio di tesi
La Fondazione Marco Vigorelli promuove un Premio di laurea rivolto a studenti e ricercatori che hanno discusso tesi di laurea o dottorato su welfare aziendale, CSR e organizzazione aziendale. L’iniziativa è emblematica della mission della Fondazione, che si pone l’obiettivo di sostenere attività di ricerca che propongano un rinnovamento in ottica di benessere aziendale e di benessere del dipendente, prediligendo la riflessione su conciliazione lavoro famiglia e welfare aziendale.
 
La riforma del Terzo Settore e gli strumenti di finanziamento: a Milano un convegno per fare il punto
Il 9 ottobre a Milano si svolgerà il convegno "La riforma del Terzo Settore e gli strumenti di finanziamento", organizzato da UBI Banca e Università Cattolica del Sacro Cuore. L'evento è stato pensato come un momento di confronto e riflessione sullo stato di attuazione della riforma del Terzo settore, ad oltre un anno dalla sua approvazione, e sul ruolo che le istituzioni bancarie possono offrire alle organizzazioni del terzo settore. Soprattutto per quel che riguarda gli strumenti di finanziamento.
 
La Scozia vuole innalzare le tasse sul reddito per finanziare il welfare
Il 5 settembre la Prima Ministra scozzese Nicola Sturgeon ha delineato davanti al Parlamento di Edimburgo il suo piano d’azione per l’anno a venire. Tra i punti chiave del programma risalta la presa in considerazione di un incremento delle tasse sul reddito dei più abbienti, mirato a finanziare un programma di sostegno sociale più efficiente ed esteso. Sturgeon ha inoltre annunciato l’avvio di una ricerca per valutare l'introduzione del “Reddito di base universale”.
 
La quinta Giornata Europea delle Fondazioni
Il 1° ottobre 2017 si terrà la quinta edizione della Giornata Europea delle Fondazioni, proposta da Dafne (Donors and Foundations Networks in Europe), l’organizzazione che riunisce le associazioni di fondazioni a livello europeo, a cui aderiscono in Italia Acri, che associa le Fondazioni di origine bancaria, e Assifero, che riunisce gli enti filantropici e le fondazioni family, corporate e di comunità. Si tratta di un’occasione interessante per conoscere un po’ meglio le fondazioni.
 
Welfare e Utilities: il quarto rapporto di Utilitalia sulla managerialità femminile
Utilitalia - la Federazione che riunisce le aziende operanti nei servizi pubblici dell'acqua, dell'ambiente, dell'energia elettrica e del gas - dal 2011 monitora la presenza, i ruoli e le competenze delle donne in azienda e gli strumenti organizzativi messi in atto per agevolarne l’empowerment e la carriera. Lo scorso 26 settembre è stato presentato a Milano, "Welfare e Utilities", il quarto rapporto sul tema: abbiamo partecipato all'evento e vi raccontiamo i principali risultati della ricerca.
 
Welfare in Azione: Fondazione Cariplo fa il punto a tre anni dall'avvio del progetto
A tre anni dalla prima edizione del Bando "Welfare di Comunità e Innovazione Sociale"” Fondazione Cariplo ha deciso di raccontare cosa sta accadendo nei territori coinvolti nella sperimentazione triennale e quali sono i passi futuri di questo progetto. Lo ha fatto durante il Convegno "Ma come gira questo welfare!", durante il quale sono state raccontante tante esperienze di innovazione nate dal ripensamento in chiave comunitaria delle risposte ai bisogni sociali.
 
Sgravi contributivi per la conciliazione vita lavoro: ecco tutte le novità
Lo scorso 14 settembre è stato firmato il decreto del Ministero del Lavoro e del MEF che riconosce sgravi contributivi alle imprese del settore privato che prevedono istituti di conciliazione tra vita professionale e privata nei contratti aziendali. Si tratta dell’attuazione in via sperimentale di una misura già prevista dal D. Lgs. 80/2015. Le risorse totali a disposizioni saranno di 110 milioni di euro.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17