Tag: lavoro

 
Essere giovani in Italia. I NEET: risorsa per un cambiamento generativo
Il volume "Essere giovani in Italia. I NEET: risorsa per un cambiamento generativo", scritto da Vanessa Corallino e edito da Morlacchi Editore, si propone di indagare il fenomeno dei cosiddetti NEET, cio quei ragazzi che non sono inseriti n in percorsi formativi n in esperienze lavorative. Inquadrando le dimensioni del problema e le politiche giovanili attuate nel nostro Paese, l'opera propone una nuova prospettiva d'intervento. Ve ne parliamo in questo approfondimento.
 
Inclusione possibile: la rete territoriale per costruire percorsi di autonomia e vita indipendente
La Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo (CRC) ha promosso sabato 1 dicembre un convegno nazionale che, in prossimit della giornata internazionale delle persone con disabilit, ha invitato operatori, persone con disabilit, famiglie e interlocutori istituzionali e politici a confrontarsi sui percorsi di inclusione sociale delle persone con disabilit intellettiva. In questo secondo articolo sul convegno vi raccontiamo alcuni spunti emersi dai workshop organizzati nel pomeriggio.
 
Nell'ultimo anno le cooperative sociali italiane hanno aumentato il numero degli occupati del 30%
Secondo una rilevazione realizzata dall'Eucoop, l'Unione Europea delle Cooperative, nel 2018, nel nostro Paese circa 6 cooperative sociali su 10 si occupano di welfare e assistenza ad anziani, disabili, donne e bambini in difficolt. In particolare, l'occupazione all'interno di queste realt sarebbe aumentata di oltre il 28% nel corso dell'ultimo anno.
 
Al via la sperimentazione di smart working in Sanifonds Trentino
In Sanifonds Trentino, Fondo sanitario integrativo di natura territoriale, prender avvio con l'inizio del 2019 un progetto pilota di smart working, a cui hanno aderito il 100% dei collaboratori. La sperimentazione ha trovato l'appoggio delle organizzazioni sindacali territoriali che, condividendone le finalit, hanno sottoscritto l'accordo. In questa intervista il Dott. Alessio Scopa, Direttore Generale di Sanifonds Trentino, ci ha raccontato come nata l'idea di avviare la sperimentazione.
 
Per far funzionare il Reddito di Cittadinanza i Centri per l'impiego ci metteranno (almeno) 2 anni
I Centri per l'impiego al momento non sono in grado di utilizzare quell'approccio multidimensionale che oggi necessario per affrontare efficacemente la povert. i. Tuttavia i problemi non sono solo nell'approccio, ma anche nelle modalit di funzionamento di queste realt. Lo spiegano bene Milena Gabanelli e Rita Querz in una inchiesta pubblicata su Dataroom del Corriere della Sera.
 
Fondazione Sodalitas lancia "We4Youth": una campagna per tornare a parlare di collaborazione tra mondo dell'educazione e del lavoro
Affrontare i temi dell'alternanza scuola-lavoro e della collaborazione tra educazione e mondo del lavoro dal punto di vista dei protagonisti, per raccontare le esperienze che favoriscono conoscenza e condivisione di strumenti, best practice e modelli di riferimento, nonch partnership virtuose tra scuola e impresa. Con questi obiettivi nasce We4Youth, la campagna di Fondazione Sodalitas nell'ambito del progetto The European Pact4Youth.
 
Affidare la regia del Reddito di Cittadinanza ai Centri per l'impiego sarebbe un grande errore
L'Alleanza contro la povert ha lanciato un nuovo invito al Governo ad aprire il dialogo sul disegno del Reddito di Cittadinanza. L'occasione stata una conferenza stampa che si tenuta a Roma, a cui seguita la diffusione di un documento in cui si esprimono dubbi su come si sta configurando la misura. Particolarmente rilevante la questione relativa alla regia della misura, che allo stato attuale non pu essere affidata ai Centri per l'Impiego.
 
Verso l'autonomia: l'inclusione delle persone con disabilità intellettiva è possibile
La Fondazione CRC ha promosso un convegno nazionale che ha coinvolto operatori, persone con disabilit, famiglie e interlocutori istituzionali e politici in un confronto sui percorsi di inclusione sociale delle persone con disabilit intellettiva. L'incontro, svoltosi lo scorso 1 dicembre, si posto l'obiettivo di rilanciare le sfide poste al sistema dei servizi nell'ambito della disabilit intellettiva e condividere spunti e buone prassi emerse dalla provincia cuneese.
 
Conciliare lavoro e paternità: una sinergia vincente per l'individuo, una risorsa per l'azienda
Percorsi di secondo welfare e il Centro Einaudi sono lieti di pubblicare il working paper 4/2018 della collana 2WEL, curato da Chiara Agostini, Elena Barazzetta e Franca Maino. Il paper, dopo aver analizzato i problemi di conciliazione vita-lavoro presenti in Italia, approfondisce l'esperienza di MAAM (Life Based Learning), progetto che parte dall'idea che maternit e paternit generino abilit trasversali utili non solo per la sfera privata ma anche per quella lavorativa.
 
Inclusione possibile? A Cuneo un convegno nazionale per raccontare percorsi di co-progettazione sulla disabilità intellettiva
Il 1 dicembre, in prossimit della giornata internazionale delle persone con disabilit, a Cuneo si svolger il convegno nazionale "L'inclusione possibile. La rete territoriale per costruire percorsi di autonomia e vita indipendente". L'evento, promosso da Fondazione CRC, intende rilanciare l'attenzione sul progetto Orizzonte VelA e avviare nuove sinergie locali a supporto delle persone con disabilit intellettiva.
 
La via italiana per l'innovazione sociale: l'esperienza di Programma 2121
Programma 2121 rivolto alle persone detenute nei penitenziari della Regione Lombardia e intende affrontare il tema della recidiva attraverso processi di inclusione sociale tramite il lavoro. Come spiegano Filippo Addarii e Marco Sebastianelli, tale progetto sta ridelineando l'approccio italiano all'innovazione sociale e il ruolo della finanza al suo interno, ponendo l'accento sull'identificazione di soluzioni imprenditoriali in grado di coinvolgere stakeholder pubblici e privati.
 
Tra Piemonte e Svizzera alla ricerca di un nuovo modello di governance per accoglienza e integrazione dei migranti
Gioved 15 Novembre, nella splendida cornice della Sala Mandamentale di Santa Maria Maggiore in Val Vigezzo, si tenuto il kick-off meeting del progetto MINPLUS (Modello di governance territoriale per l'accoglienza e l'integrazione dei Richiedenti Protezione Internazionale) finanziato nell'ambito del programma europeo Interreg Italia-Svizzera. Orlando De Gregorio ci presenta i principali contenuti emersi.
 
Se l'assegno va a vuoto: il REI e le misure anti povertà, armi «spuntate»
Il 13 novembre su Corriere Buone Notizie, inserto settimanale del Corriere della Sera dedicato al Terzo Settore, stata pubblicata un'inchiesta, curata da Percorsi di secondo welfare, sulle misure pubbliche di contrasto alla povert implementate negli ultimi anni. Vi segnaliamo l'articolo di contesto firmato da Davide Illarietti, giornalista del Corriere della Sera, e l'infografica curata da Sabina Castagnaviz.
 
Dualità Scuola-Lavoro di Allianz Italia: completati i primi percorsi biennali avviati nel 2016
Si conclusa con successo la prima edizione del Progetto Dualit Scuola-Lavoro di Allianz Italia. I primi trenta giovani, studenti e studentesse delle scuole secondarie superiori, assunti a ottobre 2016 con un contratto di apprendistato part-time di due anni, dopo aver conseguito il diploma di maturit, hanno completato il percorso di formazione duale in Allianz Italia. In questo approfondimento vi raccontiamo come si svolto il progetto e quali sono le prospettive future.
 
"Lavoro agile per il futuro della PA": avviso di manifestazione di interesse per aderire alla prima Giornata di Lavoro Agile a Roma
Il Dipartimento per le Pari Opportunit, nell'ambito del progetto "Lavoro agile per il futuro della PA", ha pubblicato un Avviso per raccogliere le manifestazioni di interesse di imprese e della Pubblica Amministrazione ad aderire alla prima Giornata di Lavoro Agile di Roma, che si terr il 13 dicembre. La Giornata sar un'occasione per dare spazio e visibilit alle tante realt, sia pubbliche sia private, che sempre pi numerose hanno attivato percorsi di lavoro agile e, pi in generale, politiche di flessibilit oraria.
 
Il Mezzogiorno può rilanciarsi solo ripartendo dai giovani
Per rilanciare il Mezzogiorno necessario risolvere il "problema dei problemi": porre fine alla fuga dei giovani meridionali dalla loro terra arginando cos il depauperamento del capitale umano che affossa il Meridione. questa, in estrema sintesi, la proposta che emerge dal volume "Sussidiariet e... giovani al Sud", rapporto pubblicato dalla Fondazione per la Sussidiariet e curato da Alberto Brugnoli e Paola Garrone. In questo articolo Lorenzo Bandera ci presenta i principali contenuti del volume.
 
Vogliamo combattere seriamente la povertà? Lo strumento per farlo c'è già: si chiama Reddito di Inclusione
Il Reddito di Cittadinanza promette di "abolire la povert", eppure uno strumento per sostenere chi si trova in condizione di indigenza gi esiste nel nostro Paese. Si chiama Reddito di Inclusione ed una misura che, dopo un lungo lavoro di riflessione, confronto e implementazione, pare aver creato condizioni ideali per sostenere chi si trova in povert. Chiara Agostini e Lorenzo Bandera ci spiegano meglio di cosa si tratta.
 
Il non profit italiano continua a crescere: ecco i nuovi dati Istat
Nel corso della XVIII edizione delle Giornate di Bertinoro per l'Economia Civile, quest'anno dedicate alla comprensione dell'impatto che la IV Rivoluzione Industriale avr sul Terzo Settore italiano, l'Istat ha presentato le stime aggiornate al 2016 sulla consistenza e le principali caratteristiche strutturali del settore non profit in Italia. Ecco i principali dati presentati da Sabrina Stoppiello e Caterina Viviano dell'Istituto nazionale di statistica.
 
Comune di Milano lancia il bando "Metter su Bottega" per finanziare nuove imprese
Nel corso di un incontro pubblico tenutosi presso gli spazi della Fondazione Welfare Ambrosiano, il Comune di Milano ha lanciato il bando "Metter su Bottega", un'iniziativa che si propone di sostenere la creazione di nuovi progetti imprenditoriali in zone periferiche del capoluogo lombardo attraverso finanziamenti a fondo perduto e a tasso agevolato. Il bando garantir fino a 100.000 euro a coloro che vogliono far nascere nuove imprese e attivit commerciali.
 
Riparte Lavoradio: ecco cosa c'è nella nuova puntata
Lavoradio un magazine radiofonico dedicato al mondo del lavoro che viene trasmesso settimanalmente sulle frequenze di 15 radio presenti in 9 regioni dItalia e all'estero (a Londra su Radio Stonata), oltre che attraverso il web, e da settembre 2018 entrata a far parte del network di Percorsi di secondo welfare. Nei giorni scorsi ha preso avvio la settima stagione di Lavoradio: ecco i contenuti della prima puntata.
 
Di cosa si parlerà alle Giornate di Bertinoro 2018
A pochi giorni dall'inizio delle Giornate di Bertinoro per l'Economia Civile 2018, che si svolgeranno il 12 e 13 ottobre, vi segnaliamo il testo del concept note diffuso da AICCON, che riassume il tema delle #Gdb2018, "La sfida etica nella IV Rivoluzione Industriale. Economia Civile, lavoro e innovazione sociale", inquadrando alcune delle questioni fondamentali che saranno discusse nella due giorni di Bertinoro.
 
Youth bank, adesso sono i giovani a decidere il welfare
Il 2 ottobre sulle pagine di Buone Notizie, inserto settimanale del Corriere della Sera, stata pubblicata un'inchiesta curata da Percorsi di secondo welfare sul tema delle Youth Bank, realt condivise gestite da giovani che si propongono di sostenere progetti dedicati alle proprie comunit. Vi proponiamo l'articolo firmato dal giornalista Davide Illarietti e l'infografica curata dai grafici del Corriere, realizzati grazie al supporto dei nostri ricercatori.
 
Disoccupati e Neet, la vera sfida è "oltre il lavoro"
Un elevato numero di giovani italiani oggi sta affrontando con grandi difficolt il delicato passaggio dal mondo della scuola o della formazione universitaria a quello del lavoro. Per sostenerli in questo passaggio necessario ripensare al loro empowerment e al loro potenziale ruolo all'interno della comunit in cui vivono. Questo il pensiero di Lorenzo Bandera, espresso nell'ambito dell'inchiesta realizzata da Secondo Welfare per Corriere Buone Notizie.
 
Politiche della formazione professionale e del lavoro: un'analisi degli interventi regionali
Lo scorso 2 ottobre a Roma si svolto il seminario "Politiche della formazione professionale e del lavoro". Nel corso dell'evento stata presentata una ricerca, promossa dalla Federazione nazionale "CNOS-FAP" e dalla societ di consulenza Noviter, che si proposta di indagare lo sviluppo delle politiche attive del lavoro nel nostro Paese partendo dalle iniziative sviluppate a livello regionale. In questo approfondimento vi presentiamo i principali risultati emersi.
 
Conciliazione tra vita familiare e lavorativa: il dibattito tra Roma e Bruxelles
La direttiva sul bilanciamento tra vita familiare e lavorativa uno dei primi provvedimenti con cui la Commissione UE vuole dare "concretezza" all'idea ancora astratta di Pilastro sociale europeo; una proposta che vuole dare un segnale in direzione del perseguimento di quell'obiettivo di "convergenza sociale al rialzo" che informa lo stesso Pilastro. Patrik Vesan e Francesco Corti fanno il punto sull'iter in corso.
 
Il welfare aziendale è già vecchio? I millennials vogliono più conciliazione e meno convenzioni
Pi welfare aziendale incentrato sul work-life balance, meno rimborsi in busta paga. Si potrebbe sintetizzare cos una delle principali evidenze della "Indagine per i bisogni degli under35" condotta da JOINTLY e il Dipartimento di Psicologia dell'Universit Cattolica del Sacro Cuore di Milano su 3.200 lavoratori tra i 18 e i 35 anni occupati in 10 importanti realt aziendali del nostro Paese.
 
L'Università che cambia: il caso dei Contamination Lab
L'Universit italiana in grado di mutare i propri modelli educativi scommettendo sul confronto e sulla proattivit, rinnovando il modello classico centrato spesso sulla verticalit del sapere? una delle domande scaturite a conclusione del Contamination Lab sviluppato dal Campus di Treviso dell'Universit C Foscari, svoltosi quest'estate. Nicola Cabria di Human Foundation prova a rispondere al quesito.
 
Il "Quinto Stato"
Maurizio Ferrera, riprendendo come metafora il noto quadro "Il Quarto Stato" di Pellizza da Volpedo, si concentra su coloro che sono al giorno d'oggi ai margini della nostra societ: i precari. Secondo Ferrera, questa condizione di marginalit dovuta essenzialmente a tre dinamiche: l'instabilit lavorativa, l'assenza di protezione sociale e il tenue legame con la cittadinanza.
 
Lombardia: Cisl e Felceaf lanciano un'alleanza a sostegno della famiglia
Il 31 luglio 2018 a Milano Cisl Lombardia e Felceaf hanno siglato un accordo per aiutare le famiglie lombarde ad affrontare i cambiamenti in atto nel sistema di welfare nazionale e regionale. Grazie a tale intesa su tutto il territorio regionale sar sviluppata una sinergie tra la rete dei 50 consultori di Felceaf e le 400 sedi di Cisl in Lombardia, con l'obiettivo di creare un collegamento operativo per affrontare i bisogni emergenti.
 
Volontariato di impresa: alcune riflessioni a partire da "Un Giorno in Dono" di UBI Banca
Negli ultimi anni diverse aziende italiane hanno scelto di sperimentare forme di volontariato di impresa con cui si incoraggiano i dipendenti a partecipare ad attivit a sostegno di organizzazioni non profit. Tra queste aziende c' UBI Banca che nel 2014 ha lanciato "Un Giorno in Dono", programma che ha continuato a crescere nei numeri e, soprattutto, nell'impatto positivo generato. Nei giorni scorsi sono stati presentati i risultati dell'edizione 2018.
 
Decreto dignità, la miopia sul lavoro precario
Il Decreto Dignit ha come bersaglio principale il lavoro a termine, considerato come fonte primaria di insicurezza per un grandissimo numero di giovani. Ma, secondo molti esperti, il lavoro a tempo indeterminato destinato a giocare un ruolo sempre pi ridotto nel mercato occupazionale di domani. Per questo, secondo Maurizio Ferrera, la sfida del nostro Paese quella di ripartire dal welfare, rimettendo le politiche sociali in sintonia con l'economia e il mercato del lavoro dell'era post-industriale.
 
Le "manine", la politica e l'imprescindibile verità dei numeri
Secondo Maurizio Ferrera le polemiche del governo sui conti previdenziali, sui numeri dell'immigrazione e del mercato del lavoro tradiscono una preoccupante insofferenza verso quella "materia fattuale" che dovrebbe essere il punto di partenza di ogni provvedimento politico. E che ne costituisce inesorabilmente anche il limite. Chi governa non pu prendersela coi dati n screditare le istituzioni serie che li producono e li analizzano.
 
Il rapporto tra quarta rivoluzione industriale e Terzo Settore al centro delle Giornate di Bertinoro 2018
stato presentato il tema delle XVIII Giornate di Bertinoro per l'Economia Civile, tradizionale appuntamento organizzato dal Centro Studi AICCON dell'Universit di Bologna presso la suggestiva cornice della Rocca di Bertinoro. La XVIII edizione, dal titolo 'La sfida etica nella IV rivoluzione industriale. Economia civile, lavoro e innovazione sociale', si svolger il 12 e 13 ottobre 2018.
 
Stimoli (non sussidi) per chi cerca lavoro
Secondo gli annunci del Governo, il reddito di cittadinanza dovrebbe prendere avvio con la Legge di Stabilit per il 2019, che si discuter in autunno. Ad oggi, per, non sono ancora chiari quelli che sono gli obiettivi e le compatibilit finanziarie di tale strumento. Secondo Maurizio Ferrera il rischio che, senza un progetto coerente, il reddito di cittadinanza sar l'ennesimo fallimento del welfare all'italiana: trasferimenti a perdere, facili prede di interessi e pratiche clientelari.
 
The Impact Night: innovatori e imprenditori sociali raccontano una nuova forma di economia
La Fondazione per l'Innovazione del Terzo Settore di Banca Prossima, Gruppo Intesa Sanpaolo, presenta mercoled 4 luglio dalle 18 alle 21, presso Base Milano, la prima edizione di The Impact Night. Saranno presentati alcuni dei pi innovativi e originali progetti di sostenibilit sociale attivi in Italia. Tutti i racconti, alternati a momenti di spettacolo e di intrattenimento, saranno fatti direttamente dagli imprenditori sociali che li hanno ideati e promossi.
 
La sfida delle competenze: come preparare i collaboratori all'era dell'automazione e della digitalizzazione
L'automazione creer pi posti di lavoro rispetto a quelli che spariranno. Sar lo skill gap la vera sfida del mondo del lavoro. Nei prossimi 10 o 20 anni, si stima che il 65% delle attivit attualmente svolte dalle persone sar automatizzato. Molte professioni diventeranno quindi obsolete ma molte ne nasceranno, almeno il 21% in pi. In questo scenario, la maggiore sfida del mondo del lavoro sar la mancanza di competenze adeguate. Ne parla il rapporto "The skilling challenge" di Ashoka e McKinsey & Company.
 
Il bisogno del lavoro
Riconoscere che quello del lavoro soprattutto un bisogno fondamentale dell'uomo decisivo tanto quanto la sua affermazione come diritto. E ci per la semplice ragione che, come la storia insegna, i diritti purtroppo possono essere sospesi o addirittura negati; i bisogni, se fondamentali, no. I bisogni come reciprocit, fraternit, libert, amore, non possono essere infatti rivendicati come diritti. Piuttosto, essi sono espressi come pre-requisiti di ogni ordine sociale. Ne riflette Paolo Venturi all'interno del blog Tempi Ibridi.
 
Armonizzazione dei tempi come nuovo paradigma per le politiche di conciliazione: le proposte del sindacato
Si tenuto lo scorso 7 giugno, in occasione del Festival dello sviluppo sostenibile 2018 promosso da Asvis, l'evento di Cisl Lombardia dal titolo "Life in balance. Nuovo paradigma per le politiche di conciliazione". Il convegno stato occasione di approfondimento e confronto tra istituzioni, associazioni e rappresentanze del mondo del lavoro sul tema dell'armonizzazione tra impegni di vita, cura e lavoro.
 
"Lavoro che passione, un'occasione per riattivarmi", un progetto dedicato ai NEET
"Lavoro che passione, un'occasione per riattivarmi" un progetto finanziato dalla Fondazione Comunitaria del Varesotto e realizzato dalla Cooperativa Totem per promuovere l'inserimento lavorativo dei giovani - residenti nel territorio di Varese - che non studiano n lavorano. In questo articolo, grazie ad un'intervista al referente dell'iniziativa Massimo Lazzaroni, vi presentiamo il progetto.
 
Aviva in Italia investe sulla famiglia e sostiene il diritto alla genitorialità di madri e padri
In occasione del recente "WO+MAN Summit - Towards a Gender Balanced Organisation", primo evento in Italia di confronto sulle best practice legate alla diversity e organizzato da Aviva, il Gruppo assicurativo - gi attivo sul fronte del sostegno familiare dei propri dipendenti - ha reso note le ultime novit introdotte sul tema. In questo articolo, Elena Barazzetta ci racconta le politiche di welfare e di conciliazione vita-lavoro realizzate dalla societ.
 
Lavoro da casa. C'è, per pochi
In Italia le buone pratiche di smart working sono ancora sconosciute a gran parte delle imprese: chi operativo da remoto con orari flessibili rappresenta solo il 7 % degli occupati. In questo senso il nostro Paese ultimo nella classifica UE dei lavoratori agili, eppure i vantaggi per qualit della vita, ambiente e risparmi aziendali sono evidenti. Di questo si parla nella prima inchiesta curata da Percorsi di secondo welfare per Buone Notizie, settimanale del Corriere della Sera.
 
L'impiego agile con più servizi: sfida aperta per l'Ente pubblico
Grazie alle novit normative introdotte negli ultimi anni le pubbliche amministrazioni si trovano oggi di fronte un'opportunit preziosa per mettere in atto una necessaria innovazione organizzativa e culturale sul fronte dello smart working. Ne riflette Elena Barazzetta nella prima inchiesta curata da Percorsi di secondo welfare per Buone Notizie, settimanale del Corriere della Sera.
 
AttivaMente, un bando per favorire l'occupazione giovanile
Giovani di Valore - la sperimentazione di welfare community finanziata da Fondazione Cariplo - attraverso il Concorso AttivaMente si propone di premiare il miglior progetto singolo o associativo attivato nella provincia di Varese e diretto a sostenere iniziative e programmi di promozione delloccupazione giovanile. Sar possibile partecipare al bando fino al 1 giugno 2018. Ecco quali sono le modalit di partecipazione.
 
Il razzismo uccide il welfare
Vi proponiamo l'interessante dialogo tra Maurizio Ferrera, docente di Scienza Politica presso l'Universit degli Studi di Milano, e Ellen Immergut docente tedesca di Politica Comparata presso l'Universit Humboldt di Berlino, sul futuro dello Stato Sociale. Come emerso nel corso del confronto investire sul lavoro dei giovani e sull'integrazione degli immigrali l'unico modo per assicurare la sostenibilit dei sistemi di solidariet.
 
Presentato il titolo delle Giornate di Bertinoro 2018
Ogni anno, allinizio di ottobre, presso la suggestiva cornice della Rocca di Bertinoro si svolgono le Giornate di Bertinoro per l'Economia Civile organizzate dal Centro Studi AICCON dell'Universit di Bologna. Nei giorni scorsi stato presentato il titolo dell'edizione 2018: "La sfida etica nella IV rivoluzione industriale. Economia civile, lavoro e innovazione sociale", che si svolger il 12 e 13 ottobre.
 
Al via la Settimana del Lavoro Agile 2018
Dal 21 al 25 maggio, si svolger in tutta Italia la Settimana del Lavoro Agile con l'obiettivo di mettere a tema e promuovere iniziative di smart working per i dipendenti di aziende pubbliche e private, misurando l'impatto e i risultati ottenuti all'interno delle varie organizzazioni. Come negli anni precedenti, anche il nostro Laboratorio ha scelto di aderire all'iniziativa.
 
ProgettoDiventerò: tasso di occupazione al 70% per i partecipanti
Si svolta luned 14 maggio la cerimonia annuale del ProgettoDiventer, iniziativa pluriennale di Fondazione Bracco per accompagnare i giovani di talento nel loro iter formativo e professionale, promuovendo percorsi innovativi di consolidamento tra il mondo accademico e quello del lavoro. In totale, l'iniziativa ha coinvolti finora 333 giovani, il 70% dei quali risulta occupato.
 
Reti collaborative e strumenti digitali per innovare la scuola, esperienze locali in un contesto in evoluzione
Nel Working Paper 1/2018 della collana 2WEL, Marco Cau, Graziano Maino e Marzio Rivera approfondiscono le sfide che si trovano di fronte le scuole italiane, chiamate a collaborare tra loro e con altre organizzazioni pubbliche e private per sviluppare proposte adeguate ad affrontare i cambiamenti in atto nel nostro Paese. Il documento, in particolare, analizza il contributo che gli strumenti digitali possono offrire in questo contesto.
 
NEETwork: un'opportunità per i giovani e per il Terzo settore lombardo
NEETwork un progetto promosso da Fondazione Cariplo, CGM-Mestieri Lombardia e Fondazione Adecco per contribuire all'attivazione dei giovani che per svariati motivi hanno precocemente abbandonato gli studi e si ritrovano esclusi dal mercato del lavoro perch privi di adeguate qualifiche o esperienze professionali.
 
Due obiettivi (realistici) per un'agenda sul lavoro
La principale preoccupazione degli italiani la mancanza di lavoro e dunque di reddito. L'indicazione emersa forte e chiara in tutti i sondaggi pre-elettorali e in un Paese ad alta disoccupazione e alta povert la cosa certo non sorprende. Secondo Maurizio Ferrera, quali che siano i movimenti di queste prime settimane, il nuovo Parlamento nel suo insieme dovrebbe impegnarsi a prendere di petto entrambe le sfide.
 
L'analisi di ADAPT sul lavoro nei programmi dei partiti
In vista delle ormai imminenti elezioni ADAPT - associazione fondata nel 2000 da Marco Biagi per promuovere, in una ottica internazionale e comparata, studi e ricerche nellambito delle relazioni industriali e di lavoro - ha analizzato i programmi elettorali in materia di lavoro. L'analisi raccolta nell'ebook "Elezioni 2018: il lavoro nei programmi dei partiti", curato da Emanuela Massagli, Francesco Nespoli e Francesco Seghezzi.
 
L'Italia cresce davvero? I limiti del PIL e l'opportunità del BES
Il dibattito socio politico intorno alla "ripresa" dell'Italia per via di qualche decimale di PIL in pi lascia veramente stupiti. Se si guardasse con un po' di onest intellettuale alla reale situazione del nostro Paese nel suo complesso ci si accorgerebbe infatti che il quadro molto distante dalle fanfare delle ultime settimane. quanto sostiene Gian Paolo Gualaccini, Vice Presidente del CNEL, che sottolinea come il ricorso al BES, il Benessere Equo e Sostenibile, potrebbe aiutare a fotografare la vera situazione del nostro Paese.
 
Alternanza Scuola-Lavoro: nascono la Carta dei diritti e dei doveri degli studenti e un Osservatorio
Nella Gazzetta Ufficiale del 21 dicembre 2017 stato pubblicato il decreto interministeriale che istituisce la Carta dei diritti e doveri degli studenti che compiono un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro. Inoltre, nel corso del mese di gennaio 2018, il Miur ha fondato un Osservatorio che si occuper di monitorare la qualit di tali percorsi. Si tratta di due strumenti fondamentali per il futuro dell'Alternanza. In questo articolo vi spieghiamo a cosa servono e come funzionano.
 
Bilateralità, settori e territori. Diversi modelli di solidarietà a confronto
QUINTO CAPITOLO - Federico Razetti e Francesca Tomatis hanno svolto una mappatura delle prestazioni di assistenza sanitaria integrativa e di sostegno alla famiglia offerte dagli Enti bilaterali territoriali in quei settori in cui la bilateralit presenta articolazioni su scala locale. L'analisi tende a comprendere quanto si differenzino le prestazioni offerte ai lavoratori, la possibilit di individuare "modelli di solidariet" diversificati fra settori e territori, e i rapporti tra queste iniziative con gli interventi del primo welfare.
 
La terza via per rifare il mondo del lavoro?
La Socit Mutuelle des Artistes, stata fondata nel 1998 in Belgio in risposta alle necessit degli artisti di risolvere le difficolt di gestione del loro status lavorativo ed ottenere maggiori tutele sociali. Sandrino Graceffa che ne il direttore, ha pubblicato per Derive e 'Approdi ''Rifare il mondo del lavoro. L'alternativa alla uberizzazione dell'economia'', un volume agile ma denso, che attraverso la forma dell'intervista fa i conti con l'orizzonte del lavoro che l'Europa in particolare oggi offre.
 
Welfare aziendale e conciliazione vita lavoro in Emilia Romagna
La Regione Emilia Romagna riconosce il welfare aziendale e interaziendale come una delle aree di intervento privilegiate all'interno della sua attivit presente e futura. Per questa ragione l'Assessorato al Welfare e alle Politiche Abitative ha promosso, in collaborazione con Unioncamere Emilia Romagna, una indagine sul welfare aziendale nelle aziende emiliano-romagnole affidandola ai ricercatori del Laboratorio Percorsi di secondo welfare. La ricerca ora disponibile sul nostro sito.
 
Almaviva e l'egoismo del sottosviluppo
Ha fatto scalpore questa settimana la lettera che l'azienda di call center, per nulla in difficolt economica, ha mandato a 65 suoi dipendenti per comunicare il loro trasferimento da Milano alla Calabria. Un "Licenziamento mascherato" usato come rappresaglia per un mancato accordo sindacale. Una stortura che non tiene conto della lezione pi importante del neo-premio Nobel per l'Economia Richard Thaler: "l'agente economico sono gli esseri umani e che i modelli economici ne devono tener conto".
 
Alternanza scuola lavoro: riforma utile ma gestita in modo superficiale. Per decollare ha bisogno di risorse
Nel 2015 la Buona Scuola ha reso l'alternanza scuola lavoro obbligatoria per tutti. Una scelta giusta, ma dietro alla legge non cera nessun piano di attuazione. Alcuni presidi e insegnati volenterosi sono riusciti a saltare i numerosi ostacoli per attuare misure adeguate e, quasi miracolosamente, sono state avviate diverse iniziative promettenti. Ma sono isole in un mare nel quale la maggioranza delle scuole rischia oggi di affondare.
 
I nostri giovani che sono in trappola
Sul disagio dei giovani e sull'urgente necessit di allargare le loro opportunit si finalmente creato un largo consenso. Comprensibilmente, la priorit del governo il lavoro. Nella fascia 25-29 anni in Italia la quota di occupati il 53,7%, in Francia il 74,1%, in Germania il 78,3%. Persino la Grecia (56,1%) riesce a fare meglio di noi. La crisi economica dell'ultimo decennio solo in parte responsabile di questa situazione. L'enorme divario che ci separa dal resto d'Europa affonda le sue radici nel "modello di giovent" che caratterizza l'Italia.
 
Generali: un welfare aziendale a trazione femminile
Lo scorso 13 luglio a Roma si svolto il convegno Politiche di conciliazione e welfare aziendale, promosso da Lavoros e dal Master di Diritto del Lavoro e Relazioni Industriali dell'Universit Statale di Milano e patrocinato dal CNEL. Nel corso dell'evento il direttore HR di Generali Italia, Gianluca Perin, ha raccontato le attivit varate dal suo Gruppo a sostegno delle lavoratrici per favorire una sempre maggiore conciliazione tra tempi di vita e lavoro.
 
Un cinque per mille a favore del lavoro ai giovani
Il nesso fra oneri sociali e lavoro dei giovani non oggi adeguatamente percepito e compreso dallopinione pubblica. Eppure si tratta del principale nodo da sciogliere per spezzare il circolo vizioso alti contributi-bassa occupazione che mina la sostenibilit del nostro modello sociale. C un modo per sollecitare la consapevolezza di questa sfida e il sostegno a misure che spalmino il finanziamento del welfare su tutti i tipi di reddito? Maurizio Ferrera ha formulato una proposta in tale senso: un cinque per mille a favore del lavoro ai giovani.
 
Al voto con il 730
Cosa succederebbe se lo Stato ci concedesse l'opportunit di scegliere come spendere i soldi pubblici? Alla luce del recente articolo con cui Maurizio Ferrera propone un "Cinque per mille per il lavoro ai giovani", volentieri riproponiamo questo articolo di Roberto Rossini, che offre alcuni spunti che vanno nella medesima direzione: vincolare il Pubblico a scegliere di sostenere alcuni capitoli di spesa piuttosto che altri in base alla volont dei cittadini.
 
QUID vince il primo Premio Angelo Ferro
Mercoled 5 luglio presso laula magna dellUniversit di Padova stato assegnato il primo Premio Angelo Ferro, istituito da Cassa di Risparmio del Veneto e Banca Prossima in memoria dellimprenditore padovano scomparso il 13 marzo 2016. Il premio era aperto a realt del terzo settore che si sono distinte per aver dato un contributo significativo allo sviluppo delleconomia sociale, introducendo servizi o processi innovativi nel loro ambito di intervento. Ad aggiudicarsi il premio stata la Cooperativa Sociale QUID.
 
Progetto Diventerò: in 5 anni sostenuti 235 giovani di talento
Lo scorso 27 maggio, presso il Teatro alla Scala di Milano, si svolta la cerimonia di consegna dei premi e delle borse di studio erogate nellambito del progetto Diventer, che festeggia i 5 anni di attivit. Promosso da Fondazione Bracco, Diventer un programma pluriennale finalizzato ad accompagnare i giovani di talento nel loro iter formativo e professionale promuovendo percorsi innovativi di consolidamento tra il mondo accademico e quello del lavoro articolati in 3 ambiti di intervento multidisciplinari: ricerca, percorsi formativi e imprenditorialit.
 
Rifugiati e mercato del lavoro, la situazione dell'Europa
Negli ultimi due anni l'Unione Europea ha registrato un flusso senza precedenti di richiedenti protezione internazionale. Il rapporto "Employment and Social Development in Europe 2016" della Commissione dedica un intero capitolo allintegrazione lavorativa dei rifugiati, evidenziando come questi rappresentino uno dei gruppi pi vulnerabili in termini di integrazione nel mercato del lavoro e proponendo una serie di riflessioni utili a guidare le politiche e i programmi di integrazione degli Stati Membri.
 
Nasce il sito dellOsservatorio nazionale sulle politiche sociali
Da qualche giorno attivo il sito dellOsservatorio nazionale sulle politiche sociali, che si propone come strumento di informazione per chiunque sia interessato ai temi del welfare. Attraverso il sito, lOsservatorio render fruibili e facilmente accessibili materiali e informazioni su svariati argomenti inerenti il welfare; inoltre si occuper di realizzare dei dossier di approfondimento e dei seminari tematici specifici.
 
Su lavoro e welfare un nuovo istituto. Ma deve poter funzionare
Nel panorama degli enti pubblici c una new entry. Si chiama INAPP, acronimo di Istituto Nazionale per lAnalisi delle Politiche Pubbliche, e ha preso il posto del vecchio ISFOL. Il compito del nuove ente? Monitorare, valutare e contribuire alla progettazione delle riforme, in particolare quelle sul lavoro e sul welfare. Il rischio che, come spesso succede nel nostro Paese, tutto cambi perch tutto cambi, ma questa volta c' una concreta opportunit in materia di programmazione strategica delle politiche.
 
I nuovi lavori servono (anche) per combattere la povertà
Meno di un mese fa, una Raccomandazione della Commissione europea ha invitato gli Stati membri ad assicurare un reddito minimo adeguato a chiunque non disponga di risorse sufficienti. LItalia praticamente lunico paese a non avere uno schema nazionale di questo genere. Visto che adesso ce lo chiede anche lEuropa, urgente colmare la lacuna. Ma nel farlo bisogna ricordarsi che gli alti tassi di povert sono primariamente dovuti alla mancanza di occupazione.
 
Work-life balance, crowdfunding civico e sharing knowledge: a Milano crescono Le Isole di Wendy
Parte del progetto Milano Sei l'Altro, Le Isole di Wendy un'iniziativa di conciliazione vita lavoro "collaborativa" orientata ad alimentare la socialit e attivare iniziative ricreative e culturali basate su logiche di rete e sulla attivazione delle comunit. Dopo l'apertura della prima Isola nell'estate 2016, il 13 maggio a Milano apriranno sette nuovi spazi. Eleonora Maglia ne ha parlato con Francesca Savi, Project Manager di Milano Sei l'Altro.
 
Jobs Act Autonomi, cosa cambia in campo welfare?
Il Jobs Act degli autonomi legge. Dopo due anni di rimbalzi tra Camera e Senato, questultimo ha dato il via libera al provvedimento che inizia a riconoscere diritti e tutele anche ai lavoratori autonomi, in particolare a quegli autonomi che, non rientrando neanche negli ordini professionali, si trovavano fortemente penalizzati nel mercato del lavoro e nel sistema di previdenza attuale. Ma cosa cambia in campo welfare?
 
Nuovi patti generazionali: non bastano le pensioni
Preoccuparsi per il futuro dei giovani e la sicurezza degli anziani pi che normale in tempi di crisi. Occorre per evitare che le preoccupazioni si trasformino in lamentazioni intrise di pessimismo e sorde allevidenza empirica. Purtroppo il dibattito italiano indulge spesso a questa brutta abitudine, soprattutto quando si parla di mercato del lavoro e di previdenza. Nel loro nuovo volume Del Boca e Mundo mostrano come gran parte dei lamenti in circolazione siano appunto esagerati e quasi sempre infondati. Fuori linea rispetto ai dati empirici.
 
Con UBI Welfare anche le banche entrano nell'arena del welfare aziendale
Nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 22 marzo a Milano, UBI Banca ha annunciato il proprio ingresso nell'arena del welfare aziendale. Attraverso il servizio UBI Welfare, il gruppo bancario intende garantire un nuovo tipo di offerta in grado di accompagnare le imprese nella creazione di piani di welfare aziendale che rispondono alla crescente domanda di servizi dedicati a prevenzione, cura, assistenza, educazione e tempo libero dei dipendenti.
 
Usare strumenti Pay-By-Result per reinserire i detenuti? Si può fare anche in Italia
Il 15 marzo a Roma stato presentato lo studio di fattibilit realizzato da Human Foundation e Fondazione Sviluppo e Crescita CRT sull'uso di strumenti finanziari pay-by-result per sostenere programmi di reinserimento sociale e lavorativo di persone detenute. Lobiettivo dello studio mettere in relazione risultati sociali, come labbassamento del tasso di recidiva, con potenziali risparmi a favore della PA, offrendo spunti per realizzare strade innovative che rispondano ai nuovi bisogni sociali.
 
Reddito di cittadinanza, serve chiarezza sui costi
Nel dibattito politico italiano lipotesi di istituire il reddito di cittadinanza sta sicuramente prendendo campo ben oltre il Movimento Cinque Stelle che pure ne ha fatto da tempo la sua bandiera. Il guaio che, come spesso avviene nella nostra litigiosa arena politica, passa in secondo piano lapprofondimento sul come, il quanto e la platea che ne dovrebbe usufruire. Serve quindi che chiunque abbia intenzione di formulare ipotesi in tal senso chiarisca se questo sono compatibili con i fragili equilibri della nostra finanza pubblica
 
Napoli: unaltra finestra di opportunità per loccupazione giovanile e femminile dopo Garanzia Giovani
Funzionari dellOCSE e della Commissione europea hanno visitato il centro per limpiego di Scampia nell'ambito del progetto Faces of Joblessness, in corso di realizzazione da parte dellOCSE. Questa iniziativa si propone di far luce sulle barriere che gli individui devono affrontare per trovare posti di lavoro di buona qualit e intende fornire assistenza ai policymakers nel progettare, adattare e indirizzare politiche di attivazione e di sostegno alloccupazione. La visita a Napoli ha fornito alcuni spunti interessanti.
 
Diventare duali? Struttura e riforma della formazione professionale in Italia
I giovani rappresentano in Italia un gruppo di outsider sul mercato del lavoro, come dimostrano gli alti livelli di disoccupazione giovanile e la larga diffusione di impieghi atipici con alto rischio di precariet. La situazione italiana, in particolare, appare caratterizzata da deboli collegamenti tra filiere produttive e formative che costituiscono il fondamento delle iniziative di raccordo scuola-lavoro. In questo approfondimento Ruggero Cefalo si sofferma proprio sulla configurazione istituzionale del sistema di formazione delle competenze in Italia, in particolare sulla formazione professionale.
 
Riforma dellimpresa sociale: alcune proposte per ampliare gli effetti positivi
In queste settimane siamo entrati nella fase cruciale della Riforma del Terzo settore e dellimpresa sociale. La legge delega introduce delle significative innovazioni che avranno un impatto sullassetto di tutto il settore. In questo articolo Andrea Bernardoni ci offre alcuni riflessioni sulla parte relativa allimpresa sociale, formulando alcune proposte che hanno lobiettivo di ampliare gli effetti postivi della riforma per lo sviluppo dellimprenditorialit sociale nel Paese.
 
Lavorare a Milano negli anni del "boom": la signorina Kores e le altre
Il volume La signorina Kores e le altre. Donne e lavoro a Milano 1950-1970 intende colmare un vuoto concernente un brano importante della storiografia sul lavoro: quello riferito a Milano ed alla storia del lavoro femminile durante gli anni del boom economico italiano. Giovanni Scansani ci racconta questo libro di storia e di storie, quasi un diario collettivo, che descrive la possibilit di emancipazione che il capoluogo lombardo ha offerto in quegli anni di ricostruzione, prima, e di crescita roboante poi.
 
Gli effetti (veri) del Jobs act
Sul Jobs act in atto un vero e proprio tiro al piccione. Eccettuati (alcuni) esperti, gli unici a parlarne bene sono ormai i commentatori stranieri. Dal dibattito politico nazionale solo critiche. In parte si tratta di mosse tattiche in vista delle scadenze elettorali. Una sindrome auto-lesionista che secondo Maurizio Ferrera non ci consente di cogliere i progressi lenti e graduali, svaluta il pragmatismo e alimenta la sfiducia dei cittadini.
 
The European Commission cuts down on gender budgeting
The EU institutions have recognized that gender equality is a crucial factor in achieving growth, employment, and social inclusion. Gender issues have been tackled in a number of directives and the European Commission Strategic Engagement plan for Gender Equality 2016-2019 highlights the importance of allocating resources for this matter. Unfortunately the commitment of the EU to gender equality is still not adequately dealt with in its budget (and not only).
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6