Tag: enti locali

 
Le Fondazioni di origine bancaria e i loro perché. Porsi domande giuste per diventare adulti responsabili
Quale peso avranno le Fondazioni di origine bancaria nella societ civile italiana? Quale funzione giocheranno in Europa? Quali connessioni e sovrapposizioni avranno con il Terzo settore? Su quali strumenti, metodi e processi potranno adottare in un mondo nuovo, radicalmente cambiato, proiettato nel 4.0, nel nuovo welfare, nei big data, nell'impact investing e nella finanza etica? Quale sar insomma il senso del loro operato? Nel riflette Enea Cesana in questo contributo.
 
QuBì, la ricetta nata a Milano per dare una risposta strutturale alla povertà
Fondazione Cariplo ha lanciato un'imponente iniziativa di contrasto alla povert per la citt di Milano in occasione dei suoi 25 anni di attivit. L'azione si concentra in particolare sulla povert infantile: attraverso l'elaborazione di strategie comuni che hanno coinvolto attori pubblici e privati, il programma QuB si propone di gettare le basi per una risposta strutturale destinata agli oltre 21 mila minori in povert che risiedono a Milano. In questo articolo approfondiamo gli obiettivi generali del programma.
 
Come si costruisce una rete? L'esperienza dei doposcuola di Pavia
A Pavia sono presenti numerose e variegate esperienze di doposcuola consolidatesi nel corso degli anni. Grazie ad un progetto promosso dal Comune e finanziato da Regione Lombardia, gli operatori che offrono questi servizi hanno costituito un laboratorio partecipato per promuovere una rete locale e creare le condizioni per sviluppare progetti comuni, e che ad oggi ha portato alla realizzazione di una carta dei servizi valida per tutti i doposcuola comunali.
 
A Milano nasce l'Hub di quartiere per il recupero delle eccedenze alimentari
A Milano, nel quartiere a Isola, stato inaugurato un Hub che faciliter il recupero delle eccedenze alimentari e la redistribuzione delle stesse alle organizzazioni che si occupano di sostenere gli indigenti. L'iniziativa stata realizzata grazie all'impegno di diversi soggetti pubblici e privati che a vario titolo sono impegnati su questi fronti. Si tratta di una tappa importante per la Food Policy cittadina, che tra i suoi capisaldi ha proprio la riduzione degli sprechi.
 
Legge di Bilancio: "salvi" gli stanziamenti per le periferie
La Legge di Bilancio 2019 d seguito all'Accordo raggiunto il 18 ottobre 2018 tra il Governo e l'ANCI presso la Conferenza unificata, "correggendo" cos il Decreto Milleproroghe, che aveva previsto il congelamento delle risorse fino al 2020. Istituito dal Governo Renzi nel 2016, il Bando periferie finalizzato a promuovere progetti di rigenerazione urbana che integrino interventi fisici di trasformazione e riqualificazione con interventi immateriali di welfare, innovazione sociale e sviluppo economico.
 
Legge di Bilancio: tra promesse mancate e aspettative crescenti
Ci siamo interrogati sulle possibili conseguenze che porter la Legge di Bilancio nel campo delle politiche sociali. Al di l delle misure, due elementi appaiono evidenti. Primo: gran parte delle promesse fatte da Lega e Movimento Cinque Stelle risultano al momento disattese, ma persiste un disallineamento tra i proclami e la realt dei fatti. Secondo: la maggioranza conferma la sua totale disaffezione, per non dire ostilit, verso Terzo Settore, parti sociali e corpi intermedi.
 
Decreto sicurezza, quali conseguenze sul sistema dell'accoglienza?
Il Decreto Sicurezza, fortemente voluto dal Ministro degli Interni Matteo Salvini, nelle ultime settimane stato oggetto di numerose polemiche. Ma quali conseguenze concrete avr sul sistema italiano di accoglienza? Quali effetti produrr sui processi di integrazione? In questo articolo l'avvocata Francesca Prunotto ricostruisce i principali contenuti del provvedimento e propone alcune riflessioni critiche sull'impatto che generer nel nostro Paese.
 
Il 2019 di QuBì: al via le ricette di quartiere contro la povertà dei più piccoli
Lo scorso 17 dicembre a Milano sono stati presentati i 23 progetti selezionati da "Al Bando le Povert!", call pubblicata nell'ambito di "QuB - La ricetta contro la povert infantile", il programma che intende offrire una risposta alla povert minorile coinvolgendo attori economici e sociali e realt del Terzo Settore. Chiara Agostini ci racconta i risultati raggiunti finora dal progetto e le "ricette di quartiere" che saranno realizzate nel 2019.
 
Sono aperte le iscrizioni per la Biennale della Prossimità 2019
Dal 16 al 19 maggio a Taranto si svolger la 3 edizione della Biennale della Prossimit, evento promosso da un ampio network di organizzazioni riunite nella Rete Nazionale per la Prossimit. Il loro obiettivo approfondire il tema della prossimit e raccontare le esperienze pi interessanti di partecipazione civile e comunitaria che avvengono nel nostro Paese. C' tempo fino al 31 marzo per iscriversi e costruire ''dal basso'' il programma della Biennale tarantina.
 
In Piemonte è nata una rete per il welfare abitativo
Recentemente, la Giunta regionale del Piemonte ha approvato su proposta dell'Assessore alle Politiche sociali, della Famiglia e della Casa, Augusto Ferrari, la delibera che istituisce una "rete" per il welfare abitativo. L'obiettivo quello di agevolare il dialogo e il confronto tra i soggetti che, ai diversi livelli istituzionali e a vario titolo, interagiscono nelle fasi delle politiche per l'abitare.
 
Educazione dei bambini e sistema integrato 0/6: quale contributo può dare il mondo cooperativo?
Qualche giorno fa a Salerno si svolto il convegno "L'approccio integrato 0/6 nell'educazione dei bambini" volto ad approfondire le novit che stanno interessando il sistema educativo nella fascia 0-6 anni. A margine dell'evento abbiamo chiesto a Stefano Granata, Presidente Gruppo CGM, e Elena Palma Silvestri, Presidente Consorzio La Rada, di spiegarci perch questo tema centrale per il futuro del nostro Paese e quale contributo pu venire dal mondo cooperativo.
 
A Milano le povertà dei minori sono... al bando!
Fondazione Cariplo ha lanciato il Programma QuB, un'imponente iniziativa di contrasto alla povert per la citt di Milano a cui hanno gi aderito in qualit di partner finanziatori Fondazione Vismara, Intesa Sanpaolo, Fondazione Fiera Milano e Fondazione Invernizzi. Abbiamo fatto una lunga chiacchierata con Monica Villa, vice-direttrice dell'area Servizi alla Persona di Fondazione Cariplo, per farci raccontare l'evoluzione di questo programma.
 
Un bel servizio di RaiNews24 sul welfare di comunità a Milano
Cosa vuol dire fare welfare di comunit? RaiNews24 ha realizzato un servizio su alcune esperienze pilota sviluppate nelle periferie di Milano grazie alla collaborazione tra Comune, cittadini e Fondazione Cariplo.
 
Affidare la regia del Reddito di Cittadinanza ai Centri per l'impiego sarebbe un grande errore
L'Alleanza contro la povert ha lanciato un nuovo invito al Governo ad aprire il dialogo sul disegno del Reddito di Cittadinanza. L'occasione stata una conferenza stampa che si tenuta a Roma, a cui seguita la diffusione di un documento in cui si esprimono dubbi su come si sta configurando la misura. Particolarmente rilevante la questione relativa alla regia della misura, che allo stato attuale non pu essere affidata ai Centri per l'Impiego.
 
Inclusione possibile? A Cuneo un convegno nazionale per raccontare percorsi di co-progettazione sulla disabilità intellettiva
Il 1 dicembre, in prossimit della giornata internazionale delle persone con disabilit, a Cuneo si svolger il convegno nazionale "L'inclusione possibile. La rete territoriale per costruire percorsi di autonomia e vita indipendente". L'evento, promosso da Fondazione CRC, intende rilanciare l'attenzione sul progetto Orizzonte VelA e avviare nuove sinergie locali a supporto delle persone con disabilit intellettiva.
 
L'Italia della Social Innovation passa da Comuni e Regioni
Che cosa hanno in comune Milano, Ascoli Piceno, Palermo e Bari? Sono Comuni legati da una scommessa condivisa: aver puntato su politiche pubbliche di innovazione sociale. Una scelta programmatica, declinata con sfumature e risultati differenti, che per disegnano una mappa delle tante sperimentazioni in atto che, da Nord a Sud, stanno ridefinendo i modelli di intervento pubblico per la promozione dello sviluppo locale.
 
Quel comune senso del sociale che ci interroga
Mercoled 7 e gioved 8 novembre 2018 a Reggio Emilia si terr il convegno "Quel comune senso del sociale. Visioni e condivisioni per costruire azioni generative nelle quotidianit territoriali". L'evento, che prevede una serie di seminari e workshop, si propone di alimentare la riflessione e il dibattito sul ruolo del welfare locale e della comunit in una societ in continuo mutamento. In questo approfondimento vi raccontiamo quali saranno i temi affrontanti e le modalit di lavoro.
 
Capitale sociale: il filo rosso che lega le città che guardano al futuro
Gianluca Salvatori, segretario generale di Euricse, ha partecipato al Global Social Economy Forum di Bilbao, che si concentrato sul tema "Values and competitiveness for an inclusive and sustainable local development". Vi proponiamo una sua riflessione scritta a margine dell'evento, in cui si interroga sul futuro sviluppo delle citt, l'incresparsi delle disuguaglianze e le prospettive per l'economia sociale, approfondendo il rapporto tra Terzo Settore e governi locali.
 
Comune di Milano lancia il bando "Metter su Bottega" per finanziare nuove imprese
Nel corso di un incontro pubblico tenutosi presso gli spazi della Fondazione Welfare Ambrosiano, il Comune di Milano ha lanciato il bando "Metter su Bottega", un'iniziativa che si propone di sostenere la creazione di nuovi progetti imprenditoriali in zone periferiche del capoluogo lombardo attraverso finanziamenti a fondo perduto e a tasso agevolato. Il bando garantir fino a 100.000 euro a coloro che vogliono far nascere nuove imprese e attivit commerciali.
 
Lombardia: senza il Piano regionale di contrasto alla povertà i beneficiari del REI sono a rischio
L'Alleanza contro la povert in Lombardia ha lanciato un appello affinch la Regione completi al pi presto la stesura del Piano regionale volto a recepire il Piano nazionale contro la povert, che andrebbe a sbloccare 32 milioni di euro stanziati per rafforzare i progetti personalizzati previsti dal Reddito di Inclusione. Nell'attuale situazione di stallo i beneficiari del REI rischiano di vedersi sospeso l'assegno mensile erogato dall'Inps.
 
Invecchiamento: per studiare e affrontare il fenomeno serve un approccio multidisciplinare e aperto agli stakeholder
Si svolto a Milano il primo incontro pubblico di InnovaCAre, il progetto di ricerca promosso dall'Universit degli Studi di Milano e dall'Universit Vita-Salute San Raffaele per studiare le sfide legate all'invecchiamento della popolazione italiana con particolare riguardo al tema della Long Term Care, l'assistenza di lungo periodo per persone anziane non autosufficienti. Vi raccontiamo i passaggi pi interessanti di questa giornata.
 
Rigenerazione urbana: il problema non è la caduta, ma l'atterraggio
In un articolo di alcuni giorni fa Mario Calderini e Paolo Venturi individuavano un passaggio chiave affinch la rigenerazione urbana possa essere un processo virtuoso: lesistenza di un capitale sociale attivabile, in grado di orientare e pilotare la rigenerazione verso approdi comunitari. Federico Mento, direttore di Human Foundation, per si chiede: cosa accade laddove questo capitale sociale fragile e difficilmente attivabile?
 
Serve un nuovo paradigma di sviluppo per la rigenerazione urbana
Mario Calderini e Paolo Venturi riflettono di rigenerazione urbana sottolineando la necessit di ricucire la lacerazione profondissima che oggi esiste tra politica, innovazione e societ. Una divisione che potrebbe essere colmata adottando un nuovo paradigma che integri inscindibilmente progettazione sociale, sviluppo urbano e investimenti immobiliari, in particolare nelle grandi operazioni di rigenerazione nelle aree periferiche delle nostre citt.
 
Coprogettazione: Anac e Consiglio di Stato rimescolano le carte. Ma forse non conoscono il gioco.
Quest'estate l'Anac, l'Autorit Nazionale Anti Corruzione, ha chiesto al Consiglio di Stato di dirimere alcuni "dubbi interpretativi" sulla legittimit degli strumenti amministrativi basati sul principio di collaborazione. Il massimo organo della Giustizia Amministrativa ha cos espresso un parere che nei fatti rischia di depotenziare il ruolo della coprogettazione. Gianfranco Marocchi, direttore di Welfare Oggi, ci offre alcuni spunti di riflessione sul tema.
 
L'assistente sociale entra in azienda: un'alleanza con enti locali e cooperazione per cambiare la modalità di ascolto dei bisogni
In provincia di Vicenza nato un progetto che, attraverso il coinvolgimento delle amministrazioni locali, della cooperativa sociale "Con Te" e dell'azienda metalmeccanica Socomec, propone un servizio innovativo di welfare aziendale grazie all'intervento di assistenti sociali esperti. Anna Zannoni, Presidente della cooperativa sociale "Con Te", ci racconta come nata e si sviluppata questa idea.
 
Reti di imprese in rete per un welfare sussidiario, integrato e territoriale: l'esperienza di WelfareNet
A margine del primo incontro del Laboratorio su welfare aziendale e reti promosso a Cuneo da Percorsi di secondo welfare e Fondazione CRC, abbiamo raccolto la testimonianza di Marco Palazzo, Direttore dell'Ente Bilaterale Veneto FVG che ha promosso la nascita di WelfareNet. Palazzo ci aiuta a fare luce sull'esperienza di questa rete - ormai regionale - dal suo avvio ad oggi.
 
Il piano regionale di lotta alla povertà dell'Emilia Romagna
Il Decreto legislativo 147/2017 che ha attuato il Reddito di Inclusione (REI) ha previsto che alcune funzioni relative alla progettazione dei servizi di contrasto alla povert e alla marginalit siano di competenza esclusiva regionale. Le istituzioni regionali sono state quindi chiamate a disciplinare, attraverso appositi interventi di programmazione, le modalit di collaborazione e cooperazione tra i servizi. In questo articolo vi raccontiamo l'esperienza avviata dalla Regione Emilia Romagna.
 
Toscana: le risposte del sistema sanitario regionale per affrontare cronicità e invecchiamento
Una recente ricerca dell'Agenzia Regionale di Sanit, dell'Osservatorio Sociale Regionale, dell'Anci Toscana e del Laboratorio dell'Istituto di Management della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa si proposta di individuare i risultati prodotti dal sistema sanitario territoriale della Regione Toscana. L'indagine, in particolare, ha cercato di comprendere l'impatto prodotto dai servizi regionali sul fronte della cronicit e dell'invecchiamento.
 
Non chiamatele periferie
La Commissione d'inchiesta parlamentare sulle periferie ci ha fornito una fotografia impietosa: tanti quartieri ghetto ai confini delle aree urbane, ma anche forme di disagio a "macchia di leopardo" in centri storici e aree insospettabili. Negli ultimi anni il Pubblico ha iniziato a muoversi per affrontare la situazione, ma occorre puntare sull'alleanza con privati e Terzo Settore per affrontare la sfida. Ne parla Davide Illarietti all'interno della nuova inchiesta di Secondo Welfare per Corriere Buone Notizie.
 
Ritrovare nei quartieri l'energia costruttiva
Le periferie spesso anticipano tendenze e questioni sociali emergenti a livello nazionale, come cambiamenti demografici, cambiamenti culturali e aumento della deprivazione. Le "energie" che vengono da questi territori possono rivelarsi distruttive, ma la politica, insieme ai corpi sociali, ha la possibilit di favorirne invece una dimensione positiva e costruttiva. Ce ne parla Chiara Lodi Rizzini nell'ambito dell'inchiesta realizzata da Secondo Welfare per Corriere Buone Notizie.
 
Pubbliche Amministrazioni e Terzo Settore tra competizione e collaborazione
Nel Focus "Verso l'amministrazione collaborativa" presente nel numero 2/2018 di Welfare Oggi, Gianfranco Marocchi riflette del rapporto tra amministrazione pubblica e Terzo Settore nell'offerta di servizi sociali e delle due logiche attraverso cui si pu concretizzare questo rapporto: la competizione e la collaborazione. Un tema complesso affrontato dal punto di vista giuridico e organizzativo con approfondimenti sul ruolo giocato dalla Riforma del Terzo Settore.
 
Generare cambiamenti duraturi: il bilancio di missione dell'Ufficio Pio
L'Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo ha presentato il Bilancio di Missione relativo all'attivit 2017. Attraverso i suoi nove progetti istituzionali l'ente strumentale ha investito sul territorio torinese complessivamente 14,8 milioni di euro, che hanno permesso di sostenere oltre 13.000 persone, di cui quasi 10.000 in condizione di povert assoluta. I progetti hanno riguardato tre linee di intervento: contrasto della povert, prevenzione della povert, inclusione e reinserimento.
 
In Italia sempre meno bambini: è il momento di misure strutturali a sostegno della natalità
Secondo l'Istat nel 2017 la popolazione residente in Italia diminuita di 105.472 unit rispetto all'anno precedente. Gli iscritti all'anagrafe sono stati infatti poco pi di 458mila, il numero pi basso nella storia del nostro Paese, mentre i morti sono stati quasi 650 mila. Una situazione determinata da problematiche strutturali di lungo periodo, ma anche da fattori contingenti sviluppati negli anni della crisi economica.
 
Alleanza contro la povertà: così vorremmo vedere crescere il ReI
Roberto Rossini, portavoce dell'Alleanza contro la povert in Italia e presidente nazionale delle ACLI, spiega in questo articolo pubblicato sul numero 1/2018 di Welfare Oggi come il Reddito di Inclusione (ReI) potrebbe crescere e svilupparsi in un'ottica maggiormente inclusiva, agevolando percorsi di attivazione e inclusione sociale.
 
Homeless: da Torino nuove riflessioni e prospettive di intervento
Negli ultimi anni, anche e soprattutto a seguito della crisi economica, il profilo degli homeless si modificato, includendo persone tradizionalmente neppure considerate a rischio. Questo cambiamento ha fatto emergere nuove studi e riflessioni sul fenomeno. Una recente indagine ha cercato per la prima volta di approfondire il fenomeno sul territorio metropolitano torinese.
 
I primi passi della Fondazione di Comunità Milano
La realizzazione di aree attrezzate con giochi accessibili e inclusivi per superare i vincoli che incontrano i bambini con disabilit, permettendo ai pi piccoli di condividere l'esperienza del gioco tutti insieme e senza barriere. questo l'obiettivo del primo progetto sostenuto dalla nascente Fondazione di comunit Milano che presto operer nella citt meneghina e in altri 56 Comuni dell'hinterland.
 
A Catania un consiglio comunale "Con i bambini"
Sesta e penultima tappa della manifestazione itinerante "Tutta un'altra storia", lanciata dall'impresa sociale Con i bambini per stimolare la riflessione intorno alla povert educativa, alle periferie e alla comunit educante. Nell'incontro catanese si svolta una seduta del consiglio comunale autogestita in cui pi di 60 studenti hanno raccontato il loro punto di vista sulla citt.
 
Dal Trentino alla Sardegna, ecco il Network nazionale dei Comuni amici della famiglia
Il Network dei "Comuni amici della famiglia" un progetto che si propone di sensibilizzare le amministrazioni comunali in materia di politiche per il sostegno alle famiglie e alla genitorialit. L'iniziativa - nata nell'ottobre 2017 grazie alla Provincia autonoma di Trento - conta gi pi di 20 realt aderenti. In questo articolo, la nostra Elena Barazzetta ci spiega di cosa si tratta e come agisce.
 
La comunità è protagonista delle politiche sociali in Piemonte: intervista ad Augusto Ferrari
Il "Patto per lo sviluppo di comunit solidali" della Regione Piemonte, approvato la scorsa settimana dalla Giunta, individua alcune priorit per rispondere ai bisogni sociali emergenti sul territorio regionale. In questa intervista ad Augusto Ferrari, Assessore regionale alle Politiche sociali, abbiamo approfondito i contenuti del documento e gli obiettivi concreti che intende perseguire nei prossimi anni.
 
Piemonte: una nuova strategia per lo sviluppo di comunità solidali
La Giunta Regionale del Piemonte ha approvato il Patto per lo sviluppo di comunit solidali, un documento che si propone di individuare le priorit di intervento nell'ambito delle politiche sociali regionali. All'interno del Piano sono proposti cinque ambiti d'azione: integrazione socio-sanitaria; contrasto alla povert; sostegno alle responsabilit genitoriali e alle famiglie; politiche di welfare abitativo; servizio civile universale.
 
Opinioni sul SIA? Un'indagine approfondisce il vissuto di operatori e beneficiari
Caritas Italiana ha diffuso i risultati del Primo Rapporto di valutazione sull'impatto del SIA nell'ambito dei servizi Caritas. La ricerca ha coinvolto operatori Caritas, assistenti sociali e beneficiari del SIA in una valutazione dell'efficacia della misura e nella descrizione del complesso sistema creatosi sul territorio tra servizi sociali pubblici e sistema Caritas al fine di garantire l'implementazione del SIA.
 
Progetto "Welfare Parma 2020": reti territoriali per una nuova idea di welfare
Il progetto "Welfare Parma 2020" - nato da una proposta della Fondazione Cariparma - si propone di favorire laboratori di co-progettazione del welfare locale attraverso un coinvolgimento di attori pubblici, privati e non profit del territorio. Le prime proposte riguardano l'ambito del supporto alla domiciliarit, l'inclusione sociale e la marginalit. Vi raccontiamo come si evoluto il progetto in questo approfondimento.
 
Assegno unico provinciale: a Trento un nuovo strumento a sostegno delle famiglie trentine
L'Assegno unico, introdotto nella Provincia autonoma di Trento alla fine del 2016 e diventato operativo lo scorso 1 gennaio, rappresenta uno strumento innovativo che mira riunificare e sistematizzare misure preesistenti e rivolte a persone e famiglie in difficolt economica, alle famiglie con minori e ai disabili. In questo articolo analizziamo le principali caratteristiche di questo strumento e ne evidenziamo i punti di forza.
 
I Distretti famiglia della Provincia autonoma di Trento: una visione d'insieme
I Distretti famiglia, istituiti dalla legge 1/2011 della Provincia autonoma di Trento, sono associazioni volontarie di organizzazioni pubbliche e private, dislocate sul territorio che, agendo secondo una nuova logica di welfare, sostengono il benessere della famiglia e promuovono la conciliazione vita-lavoro. Virginia Negri ci racconta cosa sono e come operano.
 
Innovare la scuola? A Brindisi è "Tutta un'altra storia"
La manifestazione itinerante "Tutta un'altra storia", lanciata da "Con i bambini" per stimolare i territori a discutere di povert educativa, ha raggiunto Brindisi nella sua quinta tappa. Nel corso dell'evento sono state presentate le iniziative finanziate in Puglia dal Fondo povert educativa e si svolto un hackathon animato dagli studenti dell'istituto Majorana per approfondire il legame tra povert educativa, periferie e comunit educanti.
 
La coesione sociale è la prossima sfida per il Piemonte (e per l'Italia): intervista ad Augusto Ferrari
Fra pochi giorni la Giunta Regionale del Piemonte approver il Patto per lo sviluppo di comunit solidali, un documento di programmazione delle priorit e degli strumenti di politiche sociali. Ne abbiamo parlato con l'assessore regionale alle Politiche sociali, della famiglia e della casa, Augusto Ferrari. Qui trovate la prima parte dell'intervista.
 
A Napoli una scuola che "fa scuola"
Dopo Torino, Reggio Emilia e Milano arrivata a Napoli la manifestazione itinerante "Tutta un'altra storia". L'evento partenopeo ha coinvolto circa 500 giovani e la comunit educante locale (scuole, famiglie, fondazioni e soggetti del Terzo Settore) in un dialogo sulla povert educativa e sull'esclusione sociale. Sono anche stati presentati i progetti finanziati in Campania dal Fondo per il contrasto della povert educativa minorile.
 
Anche ai senza fissa dimora deve essere garantito il diritto di voto
Sebbene sia poco noto, le persone senza fissa dimora hanno il diritto alla residenza presso il Comune in cui si trovano pi spesso, che permette loro di accedere ai servizi sociali, iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale, ottenere gratuito patrocinio, aprire una partita IVA e iscriversi ai registri elettorali. Fio.PSD e Avvocato di Strada hanno lanciato un appello per chiedere il rispetto di questo diritto. E la relativa possibilit di votare.
 
Lavoro agile per il futuro della PA. Pratiche innovative per la conciliazione vita-lavoro
Con un bando di gara indetto alla fine del 2017, il Governo ha gettato le basi per l'implementazione del lavoro agile nella Pubblica Amministrazione. Il progetto pilota, che sar operativo da quest'anno, prevede la realizzazione di un servizio integrato finalizzato alla definizione di metodologie e strumenti per l'introduzione del lavoro agile e sar destinato a 15 amministrazioni pubbliche.
 
Il contrasto alla povertà in Lombardia: il passaggio dal SIA al REI e le sfide da affrontare
Vi raccontiamo cosa successo nel corso dell'incontro "Il contrasto alla povert in Lombardia: la sfida delle politiche di inclusione", dove si discusso dei risultati raggiunti nel contrasto alla povert, delle sfide che la Lombardia deve affrontare per la piena attuazione del REI e dei risultati della ricerca condotta dallAlleanza contro la povert sullimplementazione del SIA.
 
Habitat Microaree: un'esperienza di welfare di comunità a Trieste
A Trieste il Comune, l'Azienda sanitaria, l'ATER, le organizzazioni di Terzo Settore e i cittadini si sono messi insieme per realizzare interventi di empowerment in 13 microaree della citt corrispondenti a comprensori di edilizia popolare ad alta densit abitativa. In ciascuna area nata una sede dove si sviluppano idee e servizi che aiutano a costruire comunit in grado di identificare i propri bisogni e attivarsi per rispondervi.
 
Rete ComeTe: un gruppo di cooperative che innova i servizi alla persona promuovendo il welfare aziendale
Come abbiamo avuto modo di vedere in alcuni nostri approfondimenti, sembrano essere sempre di pi le cooperative sociali che - grazie all'attivazione di reti di collaborazione - si mettono in gioco per strutturare un'offerta di welfare aziendale rivolta alle imprese. In questa direzione, vi vogliamo presentare il caso della rete ComeTe, realt nata dalla collaborazione fra cooperative attive in Emilia Romagna.
 
Assistenza familiare in Piemonte: l'integrazione dei servizi è la sfida principale da affrontare
La Regione Piemonte ha deciso di rimettere in discussione il modello regionale in materia di assistenza familiare e, al fine di promuovere interventi efficaci, ha commissionato un'indagine propedeutica allo sviluppo di nuove linee guida. In questo articolo vi illustriamo i principali risultati emersi dalla ricerca, a cui ha partecipato anche il nostro Laboratorio.
 
Assistenza familiare in Piemonte, un bando per costruire nuove reti territoriali
La Regione Piemonte ha lanciato un bando che costruir un nuovo sistema di promozione dell'assistenza familiare in grado di coniugare politiche per le pari opportunit, politiche sociali, politiche attive del lavoro e della formazione professionale. Il bando - che vi presentiamo in questo articolo - stato elaborato sulla base dei risultati emersi da un'indagine preliminare a cui ha contribuito il Laboratorio Percorsi di secondo welfare.
 
La scelta di Bologna: i quartieri, culle di welfare
Nati storicamente come centri di raccolta delle istanze politiche e sociali dei cittadini, i quartieri bolognesi nellultimo decennio hanno progressivamente perso molte funzioni gestionali poich ricollocate a livello centrale. Recentemente hanno tuttavia accentuato i propri poteri consultivi e di rappresentanza, caratterizzandosi come luoghi della partecipazione in cui promuovere, anche con l'ausilio di nuove modalit sociali e tecnologiche, la presenza e il coinvolgimento della cittadinanza e di tutte le realt del territorio.
 
Torino: il Comune cerca partner per rafforzare i servizi alla famiglia
Il Comune di Torino ha pubblicato un'istruttoria pubblica di co-progettazione per le attivit del Centro per le Relazioni e le Famiglie. Gli attori torinesi del privato sociale avranno tempo fino al 31 gennaio per presentare proposte progettuali che implementino azioni di promozione dei legami familiari. Il Centro, attraverso l'istruttoria, intende rafforzare il suo ruolo di riferimento nella realizzazione di interventi improntati alla sussidiariet e fondati sulla messa in comune di responsabilit e competenze fra pubblico e privato.
 
I Comuni ricominciano a investire in welfare. Ma restano profonde differenze regionali
Istat ha pubblicato i dati provvisori sulla spesa sociale dei Comuni, relativi all'anno 2015. Con un ammontare complessivo pari a circa 6 miliardi e 932 milioni di euro, si conferma la tendenza alla crescita della spesa degli enti locali in welfare, con alcuni cambiamenti nell'articolazione degli investimenti. Restano tuttavia profonde differenze tra Regioni settentrionali e meridionali.
 
Reti territoriali di conciliazione in Calabria: al via il bando che sostiene l'occupazione femminile
Il Dipartimento regionale calabrese "Lavoro e politiche sociali" ha approvato l'avviso "Reti Territoriali per la Conciliazione tra i tempi di vita e di lavoro". Con una dotazione finanziaria di circa 12 milioni di euro, a valere sul POR Calabria 14-20, il bando regionale si pone l'obiettivo di sostenere l'occupazione femminile e di favorire lo sviluppo di Reti territoriali di conciliazione.
 
WeMi: a Milano quattro nuovi spazi per dare corpo al welfare comunitario
WeMi la rete di welfare diffuso lanciata dal Comune di Milano per meglio rispondere ai bisogni sociali dei cittadini. In unottica di contaminazione del territorio, accanto a una piattaforma virtuale, negli ultimi mesi sono nati anche alcuni spazi fisici: punti di ascolto, orientamento, incontro e sperimentazione dove possibile trovare soluzioni ai propri bisogni grazie a operatori specializzati che aiutano a districarsi tra i servizi pubblici e privati presenti nei vari quartieri del capoluogo meneghino.
 
Lo sviluppo della riforma del Terzo settore in Emilia Romagna
Il 3 luglio 2017 stato promulgato il Decreto Legislativo 117 "Codice del Terzo settore", uno dei principali della cosiddetta Riforma del Terzo settore. Per approfondire gli sviluppi e l'implementazione di tale Riforma, abbiamo analizzato la situazione nella Regione Emilia Romagna dove il legislatore regionale gi intervenuto per armonizzare i dispositivi di confronto e concertazione con gli enti del Terzo settore.
 
Brescia: con i "punti di comunità" rinasce la relazione tra welfare pubblico e privato
A Brescia pubblico e privato giocano la stessa partita dell'assistenza ai bisogni della comunit. Una dinamica, quella dell'ormai necessaria collaborazione tra pubblico e privato per il welfare della citt, sulla quale l'amministrazione comunale sta costruendo il progetto "Brescia Citt del Noi" sostenuto nel programma "Welfare in azione" di Fondazione Cariplo, con il quale a Brescia si stanno ripensando in chiave comunitaria attivit specifiche rivolte all'infanzia, agli anziani, ai disabili e ai giovani.
 
"Tutta un'altra storia" fa tappa a Reggio Emilia
Il 6 dicembre Reggio Emilia ha ospitato il secondo appuntamento della manifestazione itinerante "Tutta un'altra storia", lanciata dall'impresa sociale Con i Bambini per promuovere l'importanza del contrasto alla povert educativa nel nostro Paese. Nel corso dell'evento sono stati presentati i progetti finanziati a livello regionale dai bandi afferenti al Fondo nazionale per il contrasto della povert educativa.
 
Happening della Solidarietà di Palermo: connessioni tra welfare e economia
Dal 30 novembre all'1 dicembre, a Palermo, si tenuto il XVIII Happening della Solidariet. Il tema di quest'anno stato "Coesioni culturali, per una nuova economia del lavoro e dello sviluppo". Nel corso dell'evento si discusso delle connessioni tra welfare e economia riflettendo sulle virt e le criticit delle politiche sociali in Italia. Operatori del Terzo settore e ricercatori sono stati protagonisti della due giorni.
 
Il fundraising al servizio della lettura
Biblioraising il progetto con cui Cepell, Anci e Scuola di Roma Fund-Raising hanno portato il fundraising nelle biblioteche. Attraverso un percorso formativo queste realt hanno supportato bibliotecari, amministratori e volontari nella realizzazioni di funzioni e interventi mirati a implementare le risorse delle biblioteche ed ad avviare nuovi servizi a disposizione della cittadinanza. Una iniziativa che dimostra come anche questi luoghi possano diventare uno snodo del welfare culturale.
 
Orizzonte VelA: continua l'impegno di Fondazione CRC per la trasformazione dei servizi rivolti a persone con disabilità
Il nuovo progetto "Orizzonte VelA" di Fondazione CRC porta avanti i processi e le sinergie generate da "VelA - Verso l'Autonomia" implementandoli e aprendo nuovi spazi d'intervento e innovazione sociale nella provincia subalpina. Il protocollo promosso dalla Fondazione stato firmato da tutti gli attori, pubblici e privati, coinvolti nei servizi alla persona.
 
I Piani Territoriali di Conciliazione lombardi 2017-2018: al via i progetti di ATS Brianza
ATS Brianza, all'interno dei Piani Territoriali di conciliazione finanziati da Regione Lombardia, ha strutturato una Rete Territoriale composta da 97 realt territoriali pubbliche e private, suddivise in due Alleanze locali: una nella provincia di Lecco e una in quella di Monza e Brianza. In totale previsto un impatto economico di 520.000 euro a fronte di un finanziamento regionale di 390.000. Ecco l'analisi di Elena Barazzetta.
 
Nel Lazio il "dopo di noi" nasce dall'integrazione sociosanitaria
Il 25 luglio 2017 la Giunta regionale del Lazio attraverso la DGR 454 ha approvato le linee guida per l'attuazione della legge 112/2016. Con questo atto amministrativo la Regione Lazio imposta cos la costruzione del "durante e dopo di noi" sull'integrazione sociosanitaria e annuncia l'avvio di una fase di valutazione che si basa sulla collaborazione tra l'Unit Valutativa Multidisciplinare, Servizio Sociale distrettuale ed enti locali.
 
Prove di welfare territoriale in Piemonte: aperto il bando per la prima misura di WeCaRe
Il 2 novembre stato pubblicato il bando per l'attuazione della prima misura dell'Atto di Indirizzo sull'Innovazione Sociale "WeCaRe", approvato in Piemonte a maggio. Il finanziamento - pari a 6,4 milioni di euro provenienti dal Fondo Sociale Europeo - promuover la sperimentazione di iniziative di welfare territoriale in grado di rispondere in maniera innovativa ai bisogni locali. Ce ne parla Elisabetta Cibinel.
 
Le Youth Bank e le sfide dell'empowerment giovanile
SECONDO CAPITOLO - Rosangela Lodigiani e Patrik Vesan offrono alcune riflessioni sull'empowerment come principio-guida che pu favorire una rilettura e re-indirizzo degli interventi di investimento sociale da porre in essere a livello locale. Il capitolo affronta in particolare il tema dell'empowerment giovanile analizzando le Youth Bank, iniziative promosse da organizzazioni del Terzo Settore che possiedono al contempo "potenziale di empowerment e di secondo welfare".
 
ActionAid sostiene i servizi locali che contrastano la povertà con "Ci contiamo - SIA"
A inizio ottobre, a Torino, si tenuto il secondo incontro regionale del progetto "Ci contiamo - SIA", promosso da ActionAid International Italia ONLUS. L'iniziativa si propone di seguire e affiancare i vari ambiti sociali/distretti nell'implementazione della misura del SIA (Sostegno per l'Inclusione Attiva). In questo articolo vi presentiamo una panoramica sulle misure a contrasto della povert (SIA e REI) e una breve storia dell’'evoluzione del progetto.
 
Un modello di welfare (quasi) virtuoso: i risultati del diciottesimo Rapporto Rota su Torino
Il diciottesimo Rapporto Rota su Torino pone l'accento sullo sviluppo del welfare locale mettendo in luce alcune positive caratteristiche del capoluogo piemontese. Sebbene a livello di governance e valutazione degli interventi permangano alcune difficolt, in citt rimane alto l'impegno, anche finanziario, di Comune, Terzo settore e non solo. In particolare, il Rapporto evidenzia la significativit del contributo delle fondazioni di origine bancaria, in primo luogo Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT.
 
Le azioni di contrasto alla povertà della Fondazione Cariplo
Le Fondazioni di origine bancaria negli ultimi anni hanno assunto un ruolo sempre pi importante nella tutela di chi si trova in situazioni di povert, fragilit ed indigenza. Per questo Percorsi di secondo welfare, in vista del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia, ha scelto di avviare alcuni approfondimenti sulle azioni messe in campo dalle FOB in materia di lotta alla povert e all'esclusione sociale. Nell'ultimo approfondimento andiamo ad analizzare il contributo offerto dalla Fondazione Cariplo.
 
Perché Confartigianato vuole essere protagonista del secondo welfare?
Il 9 e 10 novembre a Milano, Confartigianato organizza un incontro nazionale per presentare "Nuovo Sociale", un grande progetto avviato dall'organizzazione con l'intento cambiare lapproccio nello sviluppo di servizi sociali. Per approfondire genesi, sviluppo e prospettive di questa iniziativa abbiamo intervistato Mario Vadrucci, Direttore Generale di INAPA, lente che allinterno di Confartigianato Imprese ha avviato la riflessione che ha portato alla nascita del progetto.
 
Riallacciare il legame tra welfare e territorio: la proposta che viene da Confartigianato
Confartigianato da un paio di anni sta lavorando sul progetto "Nuovo Sociale", pensato per favorire lo sviluppo di forme di secondo welfare adeguate alle multiformit territoriali del nostro Paese. L'iniziativa sar ufficialmente presentata il 9 e 10 Novembre nel corso di un Convegno che si svolger a Milano. In questo approfondimento Lorenzo Bandera ci presenta le principali caratteristiche del progetto.
 
Dall'Alleanza contro la povertà nuovi dati per conoscere e affrontare meglio la fragilità
Nei primi giorni di novembre l'Alleanza contro la Povert ha deciso di pubblicare un ampio database con statistiche demografiche e socio-economiche aggiornate per ambito territoriale e sociale. Nelle intenzioni dell'Alleanza, tali informazioni permetteranno alle amministrazioni locali e alla comunit scientifica di operare una migliore valutazione del Sostegno all'Inclusione Attiva (SIA) e, pi in generale, delle politiche destinate a contrastare le situazioni di disagio e fragilit.
 
Le azioni di contrasto alla povertà della Fondazione Cariparo
Le Fondazioni di origine bancaria negli ultimi anni hanno assunto un ruolo sempre pi importante nella tutela di chi si trova in situazioni di povert, fragilit ed indigenza. Per questo Percorsi di secondo welfare, in vista del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia, ha scelto di avviare alcuni approfondimenti sulle azioni messe in campo dalle FOB in materia di lotta alla povert e all'esclusione sociale. Nel settimo approfondimento andiamo ad analizzare il contributo offerto dalla Fondazione Cariparo.
 
Synergy Park: una sperimentazione della CGIL tra welfare aziendale e territoriale
Lo scorso 6 ottobre la CGIL di Monza e Brianza ha presentato i risultati di una ricerca sul welfare aziendale che ha coinvolto i dipendenti di 15 imprese dell'areaEnergy Park, nel vimercatese. Ai lavoratori stato proposto un questionario con lobiettivo di indagare i bisogni dei lavoratori e capire come metterli in relazione ai servizi offerti dal territorio.
 
Milano: con la "Bebè Card" si rafforza il reddito di maternità
Il Comune di Milano, dal prossimo mese di novembre, metter a disposizione la "beb card", una carta acquisti elettronica sui cui sar caricato il contributo mensile di 150 euro. Si tratta di una prima esperienza a livello di Comuni italiani per la gestione del reddito di maternit. In questo articolo, vi spieghiamo come funziona questo strumento, chi ne ha diritto e come richiederlo.
 
Attivazione e restituzione del beneficiario nei progetti per il Sostegno per l'Inclusione Attiva
Come fare s che il SIA non si riduca ad un mero trasferimento economico e porti i beneficiari all'auto-attivazione e all'impegno nei confronti della propria comunit? Quali problemi incontrano i servizi che si prefiggono questi obiettivi e come tentano di superarli? All'interno del numero 4/2017 della rivista Welfare Oggi - periodico edito da Maggioli - Luca Fanelli e Giovanni Garena cercano di rispondere a questi interrogativi presentando un progetto che coinvolge gli operatori sociali dellarea metropolitana di Torino.
 
Le azioni di contrasto alla povertà della Fondazione Cariparma
Le Fondazioni di origine bancaria negli ultimi anni hanno assunto un ruolo sempre pi importante nella tutela di chi si trova in situazioni di povert, fragilit ed indigenza. Per questo Percorsi di secondo welfare, in vista del Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia, ha scelto di avviare alcuni approfondimenti sulle azioni messe in campo dalle FOB in materia di lotta alla povert e all'esclusione sociale. Nel sesto approfondimento andiamo ad analizzare il contributo offerto dalla Fondazione Cariparma.
 

 
Pagina 1 2 3 4 5 6