Mondo


 
Filantropia di Comunità: in Sudafrica il primo Summit Globale
L'1 e 2 dicembre a Johannesburg, Sud Africa, si è svolto il Primo Summit Globale della Filantropia di Comunità. Un evento che, a testimonianza dell’evoluzione della filantropia di comunità in tutto il mondo, ha visto la partecipazione di oltre 350 persone in rappresentanza di 1.800 fondazioni di comunità provenienti dai cinque Continenti. Tra i partecipanti anche 14 delegati italiani, che hanno portato in Sudafrica il contributo delle fondazioni comunitarie della Penisola.
 
Protezione del reddito: sfide e opportunità tra Stato, assicurazioni e aziende
Zurich Assicurazioni ha condotto una ricerca in undici paesi, tra cui l’Italia, con l’obiettivo di scoprire quanto le persone sono consapevoli del rischio di perdere il proprio reddito, come cercano di proteggersi da questa eventualità e quale sia il ruolo dello Stato e del datore di lavoro su questo fronte. La ricerca, in particolare, ha cercato di capire il ruolo assunto dalle imprese nella protezione del reddito, indagando la funzione del welfare aziendale e dei sevizi connessi.
 
OCSE: urgono politiche per affrontare l'invecchiamento della popolazione
Nell'ultima pubblicazione della serie “Insights”, l’OCSE ha affrontato il tema dell’invecchiamento della popolazione, mettendo in luce l’urgenza di trovare soluzioni di policy capaci di considerare il fenomeno – che non ha precedenti nella storia – in tutta la sua complessità. Quanto sono attrezzati i nostri sistemi economici e sociali per fronteggiare le diverse sfide che i cambiamenti demografici in corso comporteranno nei prossimi anni?
 
Obamacare, Corte Suprema conferma legittimità sussidi
La Corte Suprema americana ha confermato la legittimità della riforma sanitaria di Obama. La controversia riguardava in particolare un aspetto del cosiddetto Obamacare, ovvero la legittimità dei sussidi pubblici federali offerti ai cittadini meno abbienti per sottoscrivere le polizze sanitarie. Una decisione che avvalla i cambiamenti in corso nella politica sanitaria statunitense, destinata a diventare uno dei temi caldi della campagna per la presidenza.
 
Giornata Mondiale dell’Ambiente: quali sono gli effetti dello spreco alimentare?
Venerdì 5 giugno 2015 si è celebrata la Giornata Mondiale dell’Ambiente “Sette miliardi di sogni. Un Pianeta. Consumare con moderazione” promossa dall’Onu. La Giornata verrà celebrata ufficialmente ad Expo e dedicherà quindi un’attenzione speciale al legame tra ambiente e spreco alimentare. In quest’occasione la Fondazione Barilla Center for Food and Nutrition ha presentato alcuni dati allarmanti e rilanciato l’obiettivo del Protocollo di Milano: ridurre lo spreco di cibo del 50% entro il 2020 .
 
Il Social Impact Bond per il recupero delle aree urbane
A Richmond, California, è in corso la sperimentazione di un social impact bond in un ambito diverso dai quelli “classici”: carceri, recidiva e inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati. Qui l'amministrazione locale, la fondazione comunitaria e diversi attori del territorio stanno sviluppando un sistema per contrastare il problema del degrado urbano attraverso uno strumento innovativo che, tra le altre cose, non abbisogna di misurazioni o metriche sofisticate, ma si affida al mercato. Con tutti i benefici, e i rischi, che ne conseguono.
 
Invecchiare in Italia
La popolazione sta invecchiando, le statistiche continuano a dircelo. Conoscere le caratteristiche di questo trend è molto importante sia per i policy maker, al fine di programmare e implementare adeguati servizi e politiche, sia per i cittadini, cosicché possano fare scelte consapevoli e lungimiranti per “tutelare” il proprio futuro. A questo scopo HelpAge International ha sviluppato un indice, The Global AgeWatch Index, che presenta informazioni interessanti anche per il nostro paese.
 
Tunisia, la rivoluzione del volontariato e del secondo welfare
Era il 14 gennaio 2011 quando il presidente Zine El-Abidine Ben Ali lasciava la Tunisia dopo le proteste, le piazze occupate, gli scontri, i morti. In questi tre anni nella terra dei gelsomini è iniziata una rivoluzione del volontariato e del non profit senza precedenti. I cambiamenti dell’ordinamento giuridico, oltre al processo democratico che ha portato alla libertà d’espressione, hanno infatti dato una spinta non indifferente all’aumento sia delle associazioni riconosciute che allo sviluppo di sistemi di secondo welfare.
 
Usa: come ricollocare i disoccupati cronici nel mondo del lavoro?
Il Presidente Obama ha convinto alcune delle più grandi imprese del Paese a cambiare le proprie modalità di selezione del personale così da evitare discriminazioni nei confronti dei disoccupati di lunga durata, il cui numero resta ancora molto alto nonostante la ripresa, seppure timida, dell’economia statunitense. Un’iniziativa che rientra in un piano più generale per rilanciare l’occupazione americana, in quello che dovrebbe essere uno “Year of action”, un anno di azione.
 
Obama vuole cambiare il welfare americano ma...
Sono stati numerosi i temi sociali toccati da Barack Obama nel discorso sullo Stato dell’Unione pronunciato la notte scorsa davanti al Congresso riunito in sessione plenaria. Il Presidente ha avanzato alcune proposte che stanno già generando grandi aspettative, ma che comportano anche diverse incognite. Obama dovrà infatti fare i conti con un Congresso dove i Repubblicani mantengono ancora la maggioranza della Camera dei rappresentanti, che difficilmente lo sosterrà nell’applicazione di queste nuove misure.
 
Relational Welfare. L'esperienza di Participle e Southwark Circle
Il sistema di welfare state inglese si trova ad affrontare, come gran parte dei sistemi sociali europei, grandi sfide come l’invecchiamento della popolazione, il cambiamento nelle strutture familiari e il manifestarsi di nuove situazioni di bisogno. Gli ultimi due governi, quello Laburista prima e quello della Coalizione ora, hanno deciso di seguire la via neo-liberale delle privatizzazioni, dei quasi mercati e dei tagli forzati per raggiungere la sostenibilità finanziaria, ma i risultati appaiono contrastanti. Adesso però va affermandosi un nuovo approccio, basato sullo sviluppo di capacità e opportunità, basato sull’idea di rete sociale. Un welfare state che favorisca lo sviluppo del capitale sociale: un Welfare Relazionale.
 
Call for Papers - CES 2014
Aperta la call for papers per la 21esima International Conference of Europeanists “Resurrections”, che si terrà a Washington dal 14 al 16 marzo 2014. In particolare, fino al 25 settembre è possibile candidarsi per il conference symposium “Vulnerable people in vulnerable times”.
 
La filantropia americana? Vale 1000 miliardi di dollari
A fine 2012 The Philanthropic Collaborative ha pubblicato un interessante rapporto sulle Fondazioni erogative americane con l'intento di valutare l'impatto di queste realtà sull'economia a stelle e strisce. I dati emersi parlano di un settore che, oltre a fornire importanti servizi con finalità sociale, contribuisce in maniera consistente al sistema economico staunitense, tanto da valere quasi 4 punti di Pil e garantire poco meno di 9 milioni di posti di lavoro.
 
L'Italia ratifica la Convenzione ILO sul lavoro domestico
Il 22 gennaio l’Italia, terzo Paese datore di lavoro domestico in Europa, ha ratificato la Convenzione ILO sul lavoro dignitoso per le lavoratrici e i lavoratori domestici - prima tra tutte le nazioni europee. Secondo il rapporto ILO Domestic workers across the world: global and regional statistics and the extent of legal protection, questo settore impiegherebbe 5,6 milioni di lavoratori, scarsamente tutelati e molto spesso vittime di sfruttamento: migliorare la legislazione in materia di lavoro domestico significherebbe, quindi, migliorare le condizioni di lavoro, e di vita, di milioni di persone nel mondo.
 
The New York Community Trust
Dopo aver introdotto il tema della filantropia comunitaria negli Stati Uniti abbiamo cercato di capire meglio quale sia l'impatto di questa realtà sul tessuto sociale americano. Siamo quindi andati a scoprire una delle fondazioni comunitarie più grande degli Stati Uniti, la New York Community Trust, che da oltre 90 anni è attiva sul territorio della Grande Mela, nei confronti della quale nel 2011 ha erogato oltre 137 milioni di dollari.
 
La filantropia comunitaria negli Stati Uniti: dalla Cleveland Foundation ai giorni nostri
Ormai da alcuni mesi ci stiamo occupando delle Fondazioni di comunità italiane, realtà non profit che operano per lo sviluppo sociale della collettività attraverso strumenti in grado di favorire la canalizzazione delle risorse, economiche e non, presenti su un determinato territorio. Ma qual è l'origine di questi soggetti? Quale l'evoluzione che ne ha permesso la diffusione in Italia? Per capirlo meglio abbiamo ripercorso la storia delle Fondazioni di comunità degli Stati Uniti, il primo Paese in cui questi enti filantropici sono sorti e si sono sviluppati.
 
Le imprese sociali negli Stati Uniti: primo bilancio di “The Great Social Enterprise Census”
A poco più di due mesi dal suo lancio sono stati trasmessi i nuovi risultati del “The Great Social Enterprise Census”, il censimento delle imprese sociali presenti negli Stati Uniti, finalizzato a descrivere dimensioni, tipologie e distribuzione geografica delle imprese sociali statunitensi. Sebbene ancora parziali, i dati mostrano un settore in espansione.
 
Il ruolo delle imprese nella lotta alla povertà
Il Centre d’Analyse Stratégique del governo francese ha recentemente pubblicato uno studio nel quale si indaga il contributo che le imprese possono fornire alla lotta alla povertà partendo dall’approccio Bottom of the Pyramid (BoP) che, nonostante i buoni risultati ottenuti nei paesi in via di sviluppo, viene da molti messo in discussione, soprattutto per i dubbi circa la sua applicabilità nei paesi del Nord del mondo, dove sembrerebbe attuabile solo con il sostegno di amministrazioni pubbliche e attori sociali.
 
Sussidi statali e assicurazioni private contro la disoccupazione nel Regno Unito
l sistema inglese di tutela contro la disoccupazione prevede l’erogazione di un sussidio statale, Jobseeker’s Allowance, subordinato al superamento di un means test che tiene conto dell’età, dello stato civile e della composizione familiare di chi ne fa richiesta. Tuttavia negli ultimi anni, anche e soprattutto a causa della crisi, si è sviluppato un mercato delle assicurazioni private legate al rischio di disoccupazione. Vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche di questi strumenti.
 
Le trasformazioni del welfare occupazionale in Corea Sud
Normalmente quando si parla di welfare state si pensa quasi unicamente ai sistemi di protezione sociale presenti nei Paesi occidentali. Tuttavia, da alcuni anni, anche alcuni paesi asiatici stanno strutturando sistemi di welfare sempre più complessi, capaci di fornire beni e servizi sociali alla propria popolazione. Ijin Hong, docente presso la Sungshin Women’s University di Seoul, ci spiega come funziona il sistema di welfare della Corea del Sud, uno dei modelli di welfare più avanzati dell'estremo oriente.
 
Social Impact Bonds: le esperienze di Stati Uniti e Regno Unito
I Social Impact Bonds (SIBs) sono strumenti finanziari innovativi utilizzati da soggetti pubblici per raccogliere finanziamenti privati destinati alla realizzazione di progetti di pubblica utilità. Sviluppatisi nel Regno Unito e negli Stati Uniti, i SIBs rappresentano un interessante esempio di investimento nel sociale a cui poter guardare.
 
USA: Office of Social Innovation and Civic Participation
L’Office of Social Innovation and Civic Participation (SICP) è stato insediato, nella primavera del 2009, dal Presidente Barack Obama all’interno del Domestic Policy Council della Casa Bianca. L’iniziativa ha inteso rispondere ad un’esigenza precisa: potenziare il settore non profit americano attraverso la costituzione di un apposito ufficio governativo preposto al sostegno finanziario (ma anche al monitoraggio e alla valutazione attenta) dei progetti di innovazione sociale più promettenti attivati nell’ambito delle comunità locali americane.