POVERTÁ E INCLUSIONE /

Riflessioni sulla povertà minorile in Italia
IMPRESA SOCIALE /

Cresce l'imprenditoria sociale, sempre più incisiva nel Terzo Settore
FILANTROPIA D'IMPRESA /

Imprese: come la filantropia può migliorare il brand
TERZO RAPPORTO 2W /
Il Terzo Rapporto sul secondo welfare in Italia 2017, presentato il 21 novembre presso l'Auditorium del grattacielo Intesa Sanpaolo di Torino, raccoglie le principali ricerche svolte dal Laboratorio Percorsi di secondo welfare negli ultimi due anni. Il documento offre alcuni spunti di riflessione utili a comprendere l'evoluzione del secondo welfare nel nostro Paese e approfondisce modalità operative, progetti e strategie delle tante realtà che sono parte integrante di questo mondo sempre più ampio e variegato.
TERZO RAPPORTO 2W /
"Non ci sono più soldi" è la trasmissione condotta da Emanuele Franzoso che va in onda ogni giovedì su Reteconomy con l'intento di approfondire le conseguenze della crisi nei settori strategici per il nostro Paese. All'interno della puntata ''Una buona notizia per il Terzo settore" sono state messe in onda due interviste a Maurizio Ferrera, scientific supervisor di Percorsi di secondo welfare, e Salvatore Carrubba, Presidente del Centro Einaudi, registrate a margine della presentazione del Terzo Rapporto sul secondo welfare.
 
TERZO SETTORE /
La ricerca condotta da AICCON che ha coinvolto 203 cooperative sociali d'inserimento lavorativo nella Regione Emilia Romagna grazie al metodo di valutazione "VALORIS" è riuscita a porre in rilievo il positivo impatto sociale di questa significativa componente del Terzo settore. Non solo infatti le cooperative sociali garantiscono un notevole risparmio per la Pubblica Amministrazione ma accompagnano le persone verso l'attivazione e l'autonomia salvandole dalla trappola dell'assistenzialismo.
AZIENDE /
La digitalizzazione della produzione e dei processi organizzativi riguarda anche uno degli asset della grande trasformazione in atto: il welfare aziendale. L'outsourcing delle piattaforme web per gestire i programmi di welfare è la soluzione più gettonata. Le competenze per realizzare questo passaggio si stanno formando. A tracciare il percorso, però, non è il settore profit, ma quello della cooperazione sociale.
 
AZIENDE /
Le aziende private e pubbliche che hanno sottoscritto accordi bilaterali di smart working potranno procedere al loro invio attraverso la piattaforma informatica messa a disposizione sul portale dei servizi del Ministero del Lavoro. I dati comunicati al Ministero sono poi inoltrati all'INAIL per un eventuale aggiornamento dei rischi assicurati.
 
PRIMO WELFARE /
Secondo le ultime stime, in Italia solo il 4% è realmente consapevole di quali siano le iniziative a carattere sociale finanziate direttamente dall'Unione Europea. Per questo, Maurizio Ferrera propone di istituire una "social card" con i colori e simboli europei per avere accesso a tali prestazioni: questo strumento potrebbe poi diventare un simbolo riconoscibile di una comune identità, imperniata su quel "modello sociale europeo" che tutto il mondo ci invidia.